Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » La Novità di Mercato » Pomì Bio a scaffale dal prossimo ottobre

La Novità di Mercato

Pomì Bio a scaffale dal prossimo ottobre

Il Consorzio Casalasco porta sugli scaffali Pomì Bio, una linea premium disponibile in cinque referenze, due per la gdo italiana e tre per il mercato europeo. La nuova gamma, in distribuzione da ottobre 2015, è frutto di un duplice investimento che il Consorzio ha effettuato sia sul piano della Ricerca & Sviluppo per lo studio del settore biologico e delle esigenze del consumatore, attraverso due minuziose ricerche di mercato, sia in termini di innovazione tecnologica con l’installazione di una nuova linea di trasformazione presso lo stabilimento di Rivarolo del Re (Cr), dedicata alle nuove referenze bio.

Pomì Bio, disponibile nel formato da 500 g per passata e polpa, è stato pensato per interpretare le esigenze del vivere contemporaneo attraverso un prodotto di altissima qualità e la scelta di una confezione - in vetro – graficamente in linea con lo stile minimalista del biologico,  alla quale è stato aggiunto un collarino, che  in modo chiaro e approfondito riporta tutte le informazioni circa l’origine della materia prima, i metodi dell’agricoltura biologica,  e le motivazioni per le quali un consumatore dovrebbe scegliere una passata bio.

(Formato: 500 g. – Prezzo di lancio: 1,49 euro)

in data:14/09/2015

Cerca

Multimedia

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 4 luglio

  • foto

    Cristina Cattaneo e Daniela Gazzini, sesto centro profesionale. Aprono Le Serre - Botanical Garden Restaurant

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 27 giugno