Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Filiera Corta

Filiera Corta

  • Nove italiani su dieci non rinunciano alla prima colazione

    E' quanto emerge da una ricerca a cura dell’Osservatorio Doxa/UnionFood “Io Comincio Bene”

    19/09/2019 18:26

    La prima colazione è oggi una buona abitudine a cui non rinunciano circa 9 italiani su 10. Ben l’88% dei nostri connazionali la consuma infatti tutti i giorni (o quasi), un dato in aumento rispetto a 6 anni fa quando la sceglievano l’86%. Scende, quindi, il numero di chi la salta, passando dal 14% del 2013 al 12% del 2019. Molto bene le famiglie con figli under 14 - circa 4 milioni di persone – dove tutti fanno colazione (98%), un dato in netto aumento rispetto a sei anni fa dove solo l’88% aveva questa buona abitudine.

  • Ristoranti, bar e pizzerie: andamento stabile per i prezzi

    I bar, a luglio 2019, registrano aumenti dell’1,4%, ristoranti e pizzerie rispettivamente dell’1,6% e dell’1,2%

    02/09/2019 18:16

    Resta stabile il livello dei prezzi nei ristoranti, bar e pizzerie: a luglio 2019- segnala la Federazione italiana pubblici esercizi (Fipe)- fanno registrare una variazione dello 0,1% rispetto al mese precedente e dell’1,4% rispetto allo stesso mese di un anno fa. A giugno 2019 i prezzi registravano una variazione dello 0,2% rispetto al mese precedente e dell’1,4% rispetto allo stesso mese di un anno fa. I bar, nel periodo considerato, registrano aumenti dell’1,4%, ristoranti e pizzerie rispettivamente dell’1,6% e dell’1,2%. Per la ristorazione collettiva l’incremento si attesta sullo 0,8%.

  • E' boom del cibo pronto. Il pasto fuori casa si compra sempre più spesso al supermercato

    A fotografare realtà, andamento ed evoluzione del “food to go” nella Gdo è l’ultima edizione dell'Osservatorio Immagino Nielsen Gs1 Italy

    29/08/2019 14:52

    Il pasto fuori casa? Si compra sempre più spesso al supermercato, dove l’offerta è in continua crescita e segmentazione e riesce così a soddisfare ogni esigenza: dal consumatore vegano a quello intollerante al lattosio, dal salutista alla ricerca di un pasto light all’appassionato di sapori etnici (come sushi e falafel), magari anche certificati halal. A fotografare realtà, andamento ed evoluzione del “food to go” nella Grande distribuzione organizzata (Gdo) è l’ultima edizione dell'Osservatorio Immagino Nielsen Gs1 Italy

  • Bibita con ghiaccio, sorvegliata speciale dell'estate

    Circa 1 locale su 4 produce e utilizza ghiaccio non conforme alle normative, risultando contaminato per una mancanza di attenzione igienica. Emerge da una ricerca condotta dall’Istituto nazionale ghiaccio alimentare

    14/07/2019 11:40

    Con l’estate le bibite con ghiaccio sono le super sorvegliate: circa 1 locale su 4 produce e utilizza ghiaccio non conforme alle normative, risultando contaminato per una mancanza di attenzione igienica nella fase della produzione, della conservazione e della manipolazione. Emerge da una ricerca condotta dall’Istituto nazionale ghiaccio alimentare (Inga), in collaborazione con l’assessorato alla Salute della Regione Sicilia e le Asp della Regione

  • Free from: rallentano le vendite, ma emergono nuovi fenomeni

    Si espandono i claim "senza zuccheri aggiunti" (+5,4% di vendite), "pochi zuccheri" (+5,1%), "senza glutammato" (+4,8%), "senza additivi" (+3,6%) e "poche calorie" (+2,5%)

    12/07/2019 17:50

    Rallentano nel 2018 le vendite dei prodotti "free from": (+0,1% contro il +2,3% del 2017). Pesano la staticità dell'offerta e la scomparsa su molti prodotti di alcuni claim tradizionali e molto importanti per giro d'affari, come "senza conservanti" (-4,0% di vendite), "senza coloranti" (-5,8%) e "senza grassi idrogenati" (-7,9%). Crescono però i claim "senza zuccheri aggiunti"

  • Frutta&latticini, ecco le sei ricette per vincere caldo e afa

    Proposte idee per abbinare la frutta estiva con latte, yogurt e formaggi. Per un pranzo light, un fuoripasto dissetante, un aperitivo insolito o un dessert sorprendente

    09/07/2019 19:51

    Sono un classico della tavola d’estate e della dieta mediterranea: cocomeri e meloni, pesche e albicocche, ciliegie e fragole conquistano con la loro freschezza, il loro sapore e i loro colori “vitaminici”. E sono anche un’ottima scelta per stare bene e rimanere in forma: studi recenti hanno rivelato che la frutta estiva aiuta a mantenere in salute il cuore, riducendo il rischio di ipercolesterolemia e di infarto. Se poi la frutta fresca viene abbinata ai latticini, il beneficio salutistico è doppio, come afferma Assolatte citando i risultati dello studio europeo Epic

  • L'etichetta con le tecniche di produzione piace ai consumatori

    Claim come “lievitazione naturale”, “estratto a freddo”, “essiccato” o “trafilato al bronzo” sono sempre più presenti sulle confezioni dei prodotti alimentari venduti nella distribuzione moderna

    04/07/2019 17:40

    L’andamento delle produzioni sarà anche lento, ma il trend che porta a evidenziare sulle confezioni le tecniche con cui sono ottenuti gli alimenti corre molto veloce. Claim come “lievitazione naturale”, “estratto a freddo”, “essiccato” o “trafilato al bronzo” sono sempre più presenti sulle etichette dei prodotti alimentari venduti nella distribuzione moderna. A misurare il fenomeno ci ha pensato la nuova edizione dell’Osservatorio Immagino: sui 72.100 prodotti di largo consumo monitorati, ben il 3,0% evidenzia in etichetta la tecnica o una particolare procedura con cui è stato realizzato.

  • Surgelati: a trainare le vendite sono i consumi “fuori casa” di frozen food

    Il 2018 conferma un mercato maturo e stabile. A indicarlo è l' Istituto Italiano Alimenti Surgelati, che ha presentato il “Rapporto annuale sui Consumi dei prodotti surgelati”

    13/06/2019 15:54

    Chiudono l’anno con una sostanziale stabilità (-0,3%) i prodotti surgelati, in linea con i volumi del biennio 2016-2017, quando invece fu registrato un forte boom di vendite. Nel 2018 sono state acquistate 838.580 tonnellate di prodotti “sottozero” (vs. le 841.500 del 2017), con i vegetali (398.310 tonnellate), l’ittico (112.700 tonnellate), le patate (145.760 tonnellate) e le pizze (91.450 tonnellate) che restano tra i prodotti più amati dal consumatore.

  • Meno salutismo, più edonismo: il piacere torna a guidare la spesa degli italiani

    E’ quanto emerge dall’’analisi della nuova edizione dell’Osservatorio Immagino che ha superato i 100 mila prodotti monitorati

    03/06/2019 15:20

    Con il 2018 la voglia di gratificazione torna a spingere gli acquisti più edonistici. Free from e italianità restano i fenomeni più rilevanti, ma rallentano e mostrano le prime criticità dopo anni di boom. Continua a migliorare il profilo nutrizionale medio del carrello della spesa degli italiani. E’ quanto emerge dall’’analisi della nuova edizione dell’Osservatorio Immagino che ha superato i 100 mila prodotti monitorati. Dall’analisi delle informazioni riportate sulle etichette di 100.093 prodotti digitalizzati dal servizio Immagino di Gs1 Italy

  • Più attenta e ricercata la spesa alimentare domestica nel 2018. "Healthy and easy" i principali driver

    Nel corso di tutto il 2018 sono i prodotti a largo consumo confezionati a trainare la spesa (+1,9%) mentre per i prodotti sfusi (il 32,1% del valore del carrello) la spesa si è contratta del 3,1%

    26/04/2019 17:05

    Frena nel 2018, rispetto al 2017, il trend di crescita della spesa delle famiglie per i prodotti alimentari. L’incremento si ferma allo 0,3% causa aumento prezzo. Il dato è rilevato dal monitoraggio Ismea-Nielsen. Nel corso di tutto il 2018 sono i prodotti a largo consumo confezionati a trainare la spesa (+1,9%) mentre per i prodotti sfusi (il 32,1% del valore del carrello) la spesa si è contratta del 3,1%.

Pagina 1 di 83

Naviga tra le pagine

  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5
  6. 6
  7. 7
  8. 8
  9. 9
  10. 10
  11. 11
  12. 12
  13. 13
  14. 14
  15. 15
  16. 16
  17. 17
  18. 18
  19. 19
  20. 20

Cerca

Multimedia

  • video

    Grimbergen, i monaci tornano a produrre birra dopo 220 anni

  • foto

    Bistrot 4.5, il valore aggiunto è l'ingrediente speciale

  • video

    ‘Diamoci un taglio, beviamoli in purezza’, due giorni di full immersion

AgroSpeciali