Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Notizia di primo piano

Agronews

Ora legale: il jet lag da cuscino si batte evitando cibi pesanti e sostanze eccitanti

pubblicata alle ore:13:13

Con l’arrivo questa notte dell’ora legale arrivano anche i consigli sull’alimentazione da seguire per evitare il rischio di insonnia. Per fare in modo che il passaggio dall’ora solare sia morbido, onde evitare ansia, nervosismo, malumore, mal di testa e tensione muscolare dovute al cambiamento del ciclo del sonno per via dello spostamento di un’ ora in avanti delle lancette dell’orologio si consiglia di mangiare pane, pasta e riso, ma anche lattuga, radicchio, aglio e formaggi freschi, uova bollite, latte caldo e frutta dolce che favoriscono il sonno e aiutano l'organismo a rilassarsi, mentre - sottolinea la Coldiretti – sono da evitare alimenti conditi con curry, pepe, paprika e sale in abbondanza ed anche salatini, alimenti in scatola e minestre con dado da cucina. Commenti (0): Ora legale: il jet lag da cuscino si batte evitando cibi pesanti e sostanze eccitanti

le notizie di primo piano e la nostre rubriche

L'indirizzo

Iodio, esperienza a tutto tondo sul pesce di qualità

pubblicata alle ore:18:46

Una full immersion di pesce e un’esperienza a tutto tondo per chi è ancora a digiuno di ittico laziale. A proporre un menù tutto dedicato al pescato di Anzio e Terracina, ridenti località balneari del litorale vicino alle città di Roma e Latina è lo chef Patrizio Alunni Tullini con il suo “Iodio”, ristorante nato una anno fa dalle ceneri di una ex casa cantoniera presente al civico 503 della Via Ostiense della Capitale e soggetta a progetti di ampliamento nell’imminente futuro. Insomma un’oasi della qualità del pesce che alle volte esce dal confine laziale andando a scegliere e cercare la materia prima nella vicina Toscana, ad Orbetello in provincia di Grosseto. Commenti (0): Iodio, esperienza a tutto tondo sul pesce di qualità

Filiera Corta

Cresce con prudenza la spesa per il cibo. La ripresa dei consumi avanza a piccoli passi

pubblicata alle ore:10:12

Gli italiani tornano a spendere per il cibo, ma con prudenza. La crescita, nel biennio 2015-2016, è dell’1,1 per cento, ma è ancora distante dai livelli pre-crisi. Tra il 2007, anno precedente allo scoppio della crisi economica, e il 2016 il calo dei consumi alimentari è stato del 10,9%. A scattare la fotografia dei consumi alimentari, la ricerca "Il futuro dell'alimentazione, tra stili di vita contemporanei e nuovi modelli di fruizione", commissionata da Nestlè Italia al Censis. Oggi i connazionali destinano al food il 14,3%, una quota- si legge in una nota- che è ben al di sopra della media europea dell'11,4%. La ricerca evidenzia inoltre che gli italiani nello scegliere cosa comprare gli italiani non badano al prezzo. Solo per l'1,3% infatti è un fattore discriminante, contro il 32% del resto d'Europa. Commenti (0): Cresce con prudenza la spesa per il cibo. La ripresa dei consumi avanza a piccoli passi

Agronews

Fico Eataly World, ombellico della cucina italiana

pubblicata alle ore:16:27

Sarà l’ombellico della cucina italiana: il ristoro di Fico Eataly World (Fabrica italiana contadina), in apertura nel mese di ottobre a Bologna, promette scintille enogastronomiche già prima di materializzarsi al grande pubblico. D’altra parte i numeri sono importanti: i luoghi del mangia e bevi italiano saranno quaranta, tutti con la finalità di rappresentare la cultura, la qualità e la biodiversità gastronomica del Belpaese. Ecco quindi che la proposta culinaria sarà offerta da ristoranti e bistrot, chioschi di cibo di strada e trattorie, caffè, ma anche da locali “stellati”. il Ristoro- si spiega in una nota- sarà parte del “circuito” interno del Parco agroalimentare della Fabrica e ha l’obiettivo di limitare gli sprechi, realizzando un modello di produzione e consumo che promuova la dieta mediterranea, la salute e il benessere, il rispetto dell’ambiente, la valorizzazione della cultura del cibo italiano. Commenti (0): Fico Eataly World, ombellico della cucina italiana

Agronews

Dal vino al cioccolato, l'online si conferma una piattaforma ideale per gli acquisti del settore

pubblicata alle ore:17:57

Dal cioccolato pregiato sino al tartufo nero passando per le etichette più ricercate di vini, l’online in generale si conferma una piattaforma ideale per gli acquisti del settore che sono per lo più fatti da mobile (70% del traffico). Il dato è rilasciato dall’azienda francese di e-commerce vente-privee. In particolare il vino- si legge in una nota- continua ad essere un forte aggregatore di persone ed esperienze, ma il nuovo fenomeno in crescita esponenziale si chiama social eating. E’, infatti, il 49% degli intervistati – si precisa- a dichiarare di condividere le proprie esperienze legate al mondo del cibo e del vino sui propri canali social, pricipalmente su Facebook (48,5%), seguito da Instragram (24,20%). Commenti (0): Dal vino al cioccolato, l'online si conferma una piattaforma ideale per gli acquisti del settore

Agronews

La diversificazione delle cuvée fa vincere lo champagne

pubblicata alle ore:15:37

E’ più che buono il trend economico mondiale dello champagne. Secondo i dati di Bureau du Champagne Italia, malgrado una leggera flessione dei volumi (-2,1%), legata a un mercato francese debole e alla rapida svalutazione della sterlina, il giro d'affari 2016 costituisce il secondo miglior risultato di sempre (4,71 miliardi di euro) dopo quello realizzato nel 2015 (4,74 miliardi di euro). Commenti (0): La diversificazione delle cuvée fa vincere lo champagne

Agronews

Hobby farmer, affari per un miliardo di euro

pubblicata alle ore:16:01

Lo fanno per il proprio consumo personale, per gli amici, per salvaguardare la biodiversità, per stare all’aria aperta e per mangiare cibi genuini e sani. Oggi in Italia gli hobby farmer sono 1 milione e 200 mila persone e generano un giro d'affari di 1mld di euro l'anno. Il dato emerge da un sondaggio realizzato dalla rivista 'Vita in Campagna' in occasione dell'omonima Fiera di riferimento per gli hobby farmer, in programma a Montichiari (Brescia) dal 24 al 26 marzo prossimi. Ortaggi (83%) e frutta (65%), ma anche ulivi (43%) e viti (37%) sono le coltivazioni predilette dagli hobby farmer e in due casi su tre trasformano le proprie produzioni, in conserve (79%), olio (43%) e vino (34%) per il consumo in famiglia (92%) o per fare regali a parenti e amici (48%). Commenti (0): Hobby farmer, affari per un miliardo di euro

Gli imprenditori del Gusto

La giardiniera di Morgan Pasqual, cinque diverse ricette dedicate alla famiglia

pubblicata alle ore:08:44

Morgan Pasqual ha cominciato a produrre la giardineria che ha preso il suo nome nel 2005 nel suo ristorante a Malo (Vicenza), i 5 Sensi, voleva un accompagnamento agrodolce a un piatto a base di maialino ma non si accontentava di quelli in commercio. La giardineria prese presto piede e numerosi clienti cominciarono a ordinarla per portarla a casa, ecco che nel 2012, la richiesta era così importante che si decise di chiudere il ristorante e dedicarsi alla produzione delle giardiniere, fino a creare cinque diverse ricette dedicate a ogni componente della famiglia Pasqual, che hanno preso i nomi dei figli e della moglie, quindi Morgan, il papà, Luciana, la mamma, e i figli Giada Maria, Giovanni, Annapaola. Commenti (0): La giardiniera di Morgan Pasqual, cinque diverse ricette dedicate alla famiglia

Agronews

Il panino non è un più un pasto di serie B. Aperta un'accademia ad hoc per renderlo un’icona del made in Italy

pubblicata alle ore:14:58

La città di Milano si arricchisce di un museo, nasce l'Accademia del Panino Italiano in via Pompeo Leone al 2: 1200 mq dedicati a convegni, mostre e progetti che esaltano il mondo del panino, quello rigorosamente Made in Italy, un viaggio per conoscere la storia, i migliori artigiani e gli ambasciatori più autorevoli del piatto più facile e tanto bistrattato dagli italiani. “Farsi un panino” non sarà più considerato un pasto di serie B; lo scopo dell'Associazione è “promuovere e valorizzare l’unicità del Panino Italiano in Italia e nel mondo”, rendere, in definitiva, il panino “un’icona del Made in Italy”, come la pasta e la pizza Commenti (0): Il panino non è un più un pasto di serie B. Aperta un'accademia ad hoc per renderlo un’icona del made in Italy

Agronews

Federalimentare, obiettivo 135 miliardi nel 2017

pubblicata alle ore:19:23

Il food&beverage cambia marcia, almeno secondo Federalimentare che oggi a Milano ha snocciolato i dati di settore relativi all’ultimo bimestre del 2016. Insomma la stagnazione del comparto sarebbe terminata. "La produzione alimentare, che su gennaio-ottobre navigava ancora su un +0,3% rispetto allo stesso periodo 2015, ha messo a segno- spiega il presidente della Federazione italiana dell'industria alimentare Luigi Scordamaglia- in chiusura un +1,1%, che e' il migliore incremento dal 2010. Una netta inversione di tendenza – aggiunge- dopo il deludente -0,6% con cui si era chiuso il 2015. Il 2017 è anno- conclude- che dovrebbe segnare per la prima volta variazioni positive per tutti e tre i grandi parametri congiunturali, non solo produzione ed export, ma anche vendite alimentari interne. Commenti (0): Federalimentare, obiettivo 135 miliardi nel 2017

Agronews

Palazzo Chigi, ok all'obbligo di indicare in etichetta lo stabilimento di produzione

pubblicata alle ore:15:06

Il passo è compiuto. Il Consiglio dei ministri ha approvato lo schema di decreto attuativo che reintroduce l’obbligo di indicare lo stabilimento di produzione o confezionamento in etichetta. L’obbligo- si spiega in una nota- era già sancito dalla legge italiana, ma è stato abrogato in seguito al riordino della normativa europea in materia di etichettatura alimentare. L’Italia- si chiarisce- ha stabilito la sua reintroduzione al fine di garantire, oltre che una corretta e completa informazione al consumatore, una migliore e immediata rintracciabilità degli alimenti da parte degli organi di controllo e, di conseguenza, una più efficace tutela della salute. Commenti (0): Palazzo Chigi, ok all'obbligo di indicare in etichetta lo stabilimento di produzione

Agronews

Coquis, aperta la sfida per essere Ambassador Master di cucina

pubblicata alle ore:16:25

Arriva per tutti gli aspiranti chef la chance per dimostrare di essere davvero i migliori in cucina. Ad offrirne l’opportunità è Coquis, l’Ateneo italiano della Cucina di Roma, la scuola di alta formazione guidata dallo “stellato” Angelo Troiani, che mette in palio un corso Master di cucina professionale rivolto a chi desidera raggiungere i vertici del mestiere di cuoco. Il contest è promosso in collaborazione con il Pastificio Felicetti, partner dell’Ateneo. I concorrenti si sfideranno a suon di pastasciutta e saranno giudicati da una commissione di esperti e chef che valuteranno la bontà e l’originalità della ricetta: un primo piatto ideato utilizzando una pasta a scelta dal concorrente: spaghettoni, spaghettini, tortiglioni, paccheri, conchiglioni o penne lisce del Pastificio Felicetti Commenti (0): Coquis, aperta la sfida per essere Ambassador Master di cucina

Agronews

Cibi di "Frankenstein", sviluppata la carne artificiale di pollo e anatra

pubblicata alle ore:19:37

Dopo l'hamburger 'in provetta' datato 2013 è il momento della carne artificiale di pollo e anatra. A sviluppare il nuovo cibo di "Frankenstein" è la compagnia Usa Memphis Meats che ha annunciato di averla sviluppata con cellule in coltura da ciascuno dei due volatili, producendo 'pollame pulito'. Fino a questo momento l’azienda ha fornito pochi dettagli, ma chi ha partecipato alla prima degustazione sostiene che il sapore è proprio quello del pollo. La notizia è stata trattata dalla rivista 'Science' online. Fino a questo momento, nessuno di questi alimenti sintetici ha raggiunto il mercato. Commenti (0): Cibi di "Frankenstein", sviluppata la carne artificiale di pollo e anatra

Agronews

Corre l'export digitale del food. Tasso di crescita da record

pubblicata alle ore:11:30

Il food è il settore con il maggiore tasso di crescita nel campo delle esportazioni italiane fatte attraverso canali digitali. E’ quanto emerge dalla ricerca dell'Osservatorio Export della School of Management del Politecnico presentata a Milano al convegno “Export digitale: una sfida, tante opportunità”. La quota di vendite alimentari nel 2016 è del 17 per cento, mentre la crescita è di un +32 per cento. A farla da padrone nel campo delle esportazioni totali di beni di consumo destinati al cliente finale è il Fashion con un peso di poco superiore al 60%, seguono Arredamento e Design (entrambi al 12%). Nel 2016 l’export italiano di beni di consumo che passa attraverso i canali digitali segna una crescita significativa, +24% rispetto all'anno precedente, e raggiunge un valore di mercato di 7,5 miliardi di euro Commenti (0): Corre l'export digitale del food. Tasso di crescita da record

Agronews

Agromafie, il giro d'affari è vicino ai 22 miliardi. Coinvolti oltre cinquemila ristoranti

pubblicata alle ore:11:29

Cresce del 30 per cento nell’ultimo anno il giro d’affari complessivo dell’agromafia. Conti alla mano l’illecito è pari a 21,8 miliardi. Il dato emerge dal quinto Rapporto #Agromafie2017 elaborato da Coldiretti, Eurispes e Osservatorio sulla criminalità nell’agricoltura e sul sistema agroalimentare. L’analisi dimostra che il fenomeno interessa l’intera filiera del cibo, la produzione, il trasporto, la distribuzione e la vendita. Le mafie, dopo aver ceduto in appalto ai manovali l’onere di organizzare e gestire il caporalato e altre numerose forme di sfruttamento, condizionerebbero- si spiega in una il mercato stabilendo i prezzi dei raccolti, gestendo i trasporti e lo smistamento, il controllo di intere catene di supermercati, l’esportazione del nostro vero o falso Made in Italy, la creazione all’estero di centrali di produzione dell’Italian sounding e la creazione ex novo di reti di smercio al minuto Commenti (0): Agromafie, il giro d'affari è vicino ai 22 miliardi. Coinvolti oltre cinquemila ristoranti

Food Mania

Tutti pazzi per i formaggi made in Italy

pubblicata alle ore:12:16

Non c’è Paese, nazione o continente che non vada matto per i formaggi made in Italy. A parere infatti di Assolatte l’Italia del formaggio vende, tanto e bene, anche nelle roccaforti della produzione casearia, come Francia e Svizzera. Mantiene salde le sue posizioni nei mercati storici, quelli che apprezzano da decenni i tanti prodotti caseari “made in Italy”, e si affaccia in nuovi Paesi, soprattutto asiatici, dove i consumatori stanno dimostrando un forte interesse per questi prodotti alimentari, annoverati tra i protagonisti della cucina e dello stile di vita italiani. La geografia delle esportazioni dei formaggi italiani si fa dunque- si spiega in una nota- sempre più articolata e complessa, con un’offerta sempre più ricca e destinazioni sempre più numerose. Commenti (0): Tutti pazzi per i formaggi made in Italy

Agronews

Coca-Cola, sempre meno zucchero nell'anno dei novant'anni di presenza nello Stivale

pubblicata alle ore:18:19

Sempre meno zucchero nelle bevande Coca-Cola. L’impegno della multinazionale americana del settore beverage è stata confermato e rilanciato dal gruppo alimentare confermando così le politiche messe in atto a partire dagli ultimi dieci con una riduzione dell’8 per cento degli zuccheri nei prodotti Coca Cola, Sprite e Fanta. In particolare nel Belpaese dei 26 prodotti presenti sul mercato, il 60% è a ridotto, basso o nullo contenuto calorico. Nel 2016, il 33,8% del totale dei prodotti venduti è a ridotto, basso o nullo contenuto calorico. Nel segno di una stagione definita come la “nuova era della Coca Cola e nell’anno delle celebrazioni per i 90 anni della multinazionale nel Bel paese verranno lanciate e rilanciate in Italia nel 2017 ben 4 nuove bevande a ridotto, basso e nullo contenuto calorico Commenti (0): Coca-Cola, sempre meno zucchero nell'anno dei novant'anni di presenza nello Stivale

Filiera Corta

Il vino della bottiglia tiene a distanza il brik di cartone

pubblicata alle ore:11:50

Il derby del vino è vinto dalla bottiglia da 75cl. Il brik di cartone e tutti i formati alternativi rimangono nelle retrovie. Sugli scaffali della Grande distribuzione organizzata crescono le vendite delle bottiglie di vino a denominazione d’origine e gli spumanti. Bene anche il biologico che continua la sua marcia trionfale. E’quanto emerge dalla ricerca sull’andamento del mercato del vino nella Grande distribuzione nel 2016 svolta dall’istituto di ricerca Iri che sarà presentata a Vinitaly (Verona 9/12 aprile). Dai dati ufficializzati la Grande distribuzione si conferma il canale di vendita di gran lunga più grande nel mercato del vino con 505 milioni di litri venduti nel 2016 per un valore di un miliardo e mezzo di euro. Commenti (0): Il vino della bottiglia tiene a distanza il brik di cartone

Agronews

Chef, la materia grigia aumenta in base al numero della brigata

pubblicata alle ore:14:26

Gli chef finiscono sotto la lente d’ingrandimento dei ricercatori del Cnr. Dallo studio del Consiglio nazionale delle ricerche (Ibfm-Cnr) di Catanzaro pubblicato sulla rivista Plos One emerge, che come per i musicisti e gli alpinisti, i cuochi presentano un cervelletto più sviluppato rispetto alle persone che svolgono altri lavori. I ricercatori si sono chiesti se il lavoro di direzione di cucina possa produrre un iper-sviluppo cerebrale e rendere più abili e veloci: le attività che richiedono un continuo aggiornamento e perfezionamento delle capacità acquisite nel tempo sono infatti di fondamentale interesse scientifico. Commenti (0): Chef, la materia grigia aumenta in base al numero della brigata

Alcune nostre rubriche, banner e il giornale online

Unione Europea

Bruxelles chiede di inserire ingredienti e calorie anche sulle etichette di vino e alcolici

Ufficializzata dalla Commissione europea la necessità di inserire ingredienti e calorie anche sulle etichette di vino e bevande alcoliche. In particolare l’esecutivo ha invitato i produttori di alcolici a redigere, nell'arco di un anno, un codice di autor

Mipaaf

Terremoto, stanziati 35 milioni per il comparto zootecnico

Approvato dal Consiglio dei Ministri lo schema di decreto per nuovi interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dal terremoto con misure specifiche a sostegno del settore agricolo e agroalimentare. A darne notizia è il Mipaaf.

Aziende

Pastificio Leonessa, un PastaBar per promuovere il made in Napoli

In cantiere c’è uno gnocco di ricotta e l’apertura di un PastaBar negli Emirati Arabi, ma per il futuro le sorprese non mancheranno. Il Pastificio Artigianale Leonessa, guidato dai fratelli Oscar, Luigi e Diego Leonessa e dal padre Antonio, pensa

La Forchetta Dispettosa

Quando la gara culinaria è esempio di "buona tavola"

Essere giudice di qualsiasi concorso, indipendentemente dalla sua natura, non è mai facile. Quelli che riguardano la cucina hanno però il loro fascino, tanto da far superare qualsiasi indecisione. Ecco dunque che alla proposta dell’Ateneo Coquis

Organizzazioni Agricole

Granieri resta al timone dell'Unaprol

David Granieri resta alla presidenza dell’Unaprol. A deciderlo l'assemblea dei soci del consorzio olivicolo italiano che nella stessa seduta ha rinnovato il consiglio di amministrazione della società consortile

Salute e Alimentazione

Una colazione regolare può far diminuire i rischi di malattie cardiache

Fare colazione regolarmente garantisce livelli di colesterolo e pressione più bassi diminuendo così il rischio di malattie cardiache. Per chi salta la colazione il rischio di obesita' e diabete è maggiore. A segnalarlo è l'American Heart Association

Regioni

Marche, per arbicoltura e tartufi stanziati due milioni di euro

Un budget di due milioni di euro per promuovere la nascita di boschi permanenti e impianti di arboricoltura da legno e sfruttare la vocazione alla produzione di tartufi nei territori attraverso nuovi impianti arborei sui terreni agricoli

La Novità di Mercato

Max Mariola e l'azienda Guerra danno vita alle "Creme Salate"

Arrivano sul mercato le “Creme Salate” ideate da Max Mariola, chef Tv protagonista del programma televisivo “I panini li fa Max” in onda sui canali tematici Sky. La proposta commerciale è dell’azienda Guerra di Pomezia (Roma)

Il Prodotto

Asiago, export e consumi in aumento

Anno intenso e dinamico per il formaggio Asiago che, con il piano di crescita programmata, ha visto un significativo controllo delle produzioni, ridotte del 3,35% rispetto all’anno precedente evitando, nel secondo semestre, il calo delle quotazioni

Grande Distribuzione

Conad, il giro d'affari supera i 12 miliardi

Conad cresce nel 2016 del 2,6 per cento rispetto allo scorso anno con un valore che porta al raddoppio delle vendite rispetto al 2002. Il giro d'affari è di 12,5 miliardi di euro. La quota di mercato si attesta all'11,9%, e quella nei supermercati al 20,

Top&Flop

Il nuovo presidente dell’International Pasta Organisation è Paolo Barilla

Paolo Barilla è il nuovo Presidente dell’ International Pasta Organisation (Ipo), sorta di “Onu della Pasta” che sin dalla sua fondazione, nel 2005, si propone di promuovere e tutelare la cultura della pasta

Trend & Mercati

Grano e riso, raccolto record

I mercati alimentari globali rimarranno "generalmente ben bilanciati" nel prossimo anno, poiché i prezzi delle materie prime agricole più commerciate a livello internazionale rimarranno relativamente bassi e stabili, ha reso noto la Fao

Di che Dop&Igp sei ?

Vernaccia di Oristano Dop

La denominazione di origine protetta "Vernaccia di Oristano", riconosciuta nel 1971 (prima Doc della Sardegna), è riservata al vino ottenuto da uve provenienti dall’omonimo vitigno, coltivato in una zona delimitata della provincia di Oristano.

iFood. A tavola con un touch

Gnammo lancia la nuova app per prenotare e organizzare eventi culinari “social” dallo smartphone

“Bella app e bella idea! Ti permette di prenotare le cene social in casa più vicine a te. Complimenti!”. “Ho scaricato l'app e ho prenotato una cena.

Aziende

Fatturato in crescita per Barilla nell'ottica della sostenibilità

Cresce il fatturato Barilla nel 2015. L’aumento per il gruppo alimentare è di un 2 per cento sul 2014 per un importo pari a 3.383 milioni di euro, il 2% in più sul 2014.

Cerca

Multimedia

  • video

    ‘Chef Ma Non Troppo’, Fede&Tinto raccontano “L’Italia in Cucina”

  • foto

    La Top ten delle etichette più belle d'Italia: ORNELLAIA 2011 (ORNELLAIA)

  • video

    San Valentino, la cena romantica al ristorante è la preferita dagli innamorati

AgroSpeciali