Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Notizia di primo piano

Agronews

Oltre l’80% delle famiglie confessa sprechi alimentari legati alla colazione

pubblicata alle ore:18:01

Lo spreco alimentare inizia sin dalla prima mattina: oltre l’80% delle famiglie italiane- secondo una ricerca condotta da YouGov per Kellogg confessa sprechi legati alla colazione. Cereali e pane ai primi posti tra gli ingredienti della colazione che più spesso vengono avanzati. Tra le motivazioni dello spreco porzioni esagerate (28%), una conservazione non perfetta che rende i cereali molli e poco piacevoli per il consumo (30%), sbriciolamento dei fiocchi (24%). Commenti (0): Oltre l’80% delle famiglie confessa sprechi alimentari legati alla colazione

le notizie di primo piano e la nostre rubriche

Food Mania

Sette persone su dieci condividono sui social foto scattate al ristorante

pubblicata alle ore:14:41

Le foto sono diventante un fattore chiave anche nella scelta del ristorante in cui prenotare. Il 71% degli italiani dichiara di scegliere il locale dove cenare in base alle immagini postate dallo stesso sui propri canali social, mentre un 74% preferisce affidarsi all’esperienza diretta di altri clienti: quasi 3 italiani su 4 dichiarano infatti di consultare le foto postate da altri clienti prima di prenotare un tavolo. E’ quanto emerge da un’indagine Doxa commissionata da Groupon, azienda nel settore degli acquisti online che ha indagato come social media e il mondo digitale stiano trasformando il settore della ristorazione. La ricerca è stata realizzata da Doxa attraverso 2.030 interviste online su un campione nazionale rappresentativo della popolazione italiana adulta di 18-74 anni, che mangiano fuori casa almeno 1 volta al mese. Commenti (0): Sette persone su dieci condividono sui social foto scattate al ristorante

L'indirizzo

Il Marchese, viaggio nella trattoria romana dell’800 senza disdegnare il fascino dell'Amaro Bar

pubblicata alle ore:15:26

Un passato da giocatore di rugby come avversario di Chef Rubio (al secolo Gabriele Rubini) senza dimenticare l’amore per la cucina grazie agli insegnamenti della nonna per poi approdare nella squadra dell’Oste Arcangelo Dandini. Ma la scintilla vera è scattata con il ristorante “Il Marchese”, bene inteso quello del Grillo e con Gasperino il carbonaro senza dimenticare la sua donna del cuore, sommelier in un altro ristorante della Capitale. Ecco quindi che l’incontro con i proprietari de “Il Marchese. Osteria – Mercato – Liquori” (Via di Ripetta, 162), Davide Solari e Lorenzo Renzi, è avvenuto per lo chef Daniele Roppo senza troppi forse dopo un passato nella cucina di Marco Martini e aver collaborato con Stephan Betmon, per la pasticceria. Commenti (0): Il Marchese, viaggio nella trattoria romana dell’800 senza disdegnare il fascino dell'Amaro Bar

Food Mania

Cibo, sogno notturno abituale per una persona su cinque

pubblicata alle ore:17:12

Gli italiani amano il cibo in maniera smisurata, addirittura lo sognano di notte, spessissimo. Questo è quello che emerge da una ricerca condotta dal food delivery Deliveroo, con un sondaggio realizzato in collaborazione con Doxa che ha interessato un campione nazionale di 1000 persone. Dalla ricerca emerge che il 96% degli intervistati ammette di sognare e a più di un italiano su 2 (58%) capita di farlo spesso. A sognare sono soprattutto le donne (62%) i più giovani (65% tra i 18 e i 24 anni) e i millennials (64% tra i 54 e i 34 anni). Il risultato è che quasi una persona su due lo sogna con una certa regolarità e ben 1 su 5 afferma di sognarlo sempre. Commenti (0): Cibo, sogno notturno abituale per una persona su cinque

Food Mania

Pizza e cibo take-away non mancano in Italia. Lungo la penisola presenti 40mila imprese

pubblicata alle ore:11:14

Vanno forte pizza e il cibo take-away in Italia. Secondo elaborazioni Unioncamere-Infocamere su dati del Registro delle imprese italiane tra il 30 giugno 2013 e il 30 giugno 2018 sono quarantamila le imprese quasi 6mila in più in soli cinque anni, per una crescita che sfiora il 17%. A livello regionale è la Lombardia a registrare il numero più alto in Italia di pizzerie a taglio e take-away (6.176), seguita dal Lazio (4.164) e dall’Emilia-Romagna (3.902). Ma in termini relativi, nell’ultimo quinquennio è stato il Trentino Alto Adige ad aver messo a segno la crescita più marcata (+27%), seguito dalla Sicilia (+24%) e dalla Lombardia (+22%). Commenti (0): Pizza e cibo take-away non mancano in Italia. Lungo la penisola presenti 40mila imprese

Food Mania

Il "ricordo di pasta" risale a prima degli 8 anni

pubblicata alle ore:20:02

La pasta lascia la sua traccia indelebile nel nostro imprinting gustativo e nell'ippocampo (la "centralina" dei ricordi) già in tenerissima età. Non solo per 9 italiani su 10 (88%), il primo "ricordo di pasta" risale a prima degli 8 anni. Ma il 46% lo colloca addirittura a prima dei 4 anni, proprio nel periodo in cui comincia a svilupparsi la memoria permanente. Lo rivela una ricerca realizzata da Doxa per Aidepi, l'Associazione delle Industrie del Dolce e della pasta Italiane, condotta su un campione rappresentativo di 1.000 italiani di età superiore ai 15 anni. Diversi studi scientifici mostrano infatti come, a causa della cosiddetta "amnesia infantile", ricordiamo poco o nulla di ciò che ci è successo prima dei tre anni e mezzo di vita. Un crollo della memoria che la neuroscienza colloca tra i 6 e gli 8 anni, quando lo sviluppo del cervello "cancella" i vecchi ricordi per far posto ad altri. Commenti (0): Il "ricordo di pasta" risale a prima degli 8 anni

Food Mania

Gli italiani e i ristoranti: il 94 per cento ha manie e fissazioni

pubblicata alle ore:15:05

Svelate da un’indagine Doxa* per conto di Groupon il comportamento degli italiani al ristorante. In una nota si legge che il 94% dei nostri connazionali dichiara di avere manie e fissazioni al ristorante, mentre per il futuro ci si aspetta che i ristoranti siano sempre più “smartizzati”: il 26% auspica menù personalizzabili, mentre – forse per fortuna- si precisa- – siamo ancora lontani dai camerieri robot (1%). Dall’analisi emerge inoltre che in media si esce a pranzo o cena 6 volte al mese, un trend in crescita che vede solo un 16% dichiarare di farlo una sola volta al mese. In generale, anche se i nostri connazionali non possono rinunciare al buon cibo, ci sono anche particolari sensazioni e valori che associano all’uscire a mangiare Commenti (0): Gli italiani e i ristoranti: il 94 per cento ha manie e fissazioni

Agronews

Aumentano i Paesi dove si mangia pasta italiana: oltre 200 scelgono il prodotto tricolore

pubblicata alle ore:18:13

La pasta è sempre più simbolo del made in Italy più apprezzato all'estero: oltre metà della nostra pasta, il 56%, finisce infatti oltreconfine. Praticamente il 100% dei nostri pastifici destina una quota della sua produzione ai mercati esteri, contro una media del 10% del totale delle aziende agroalimentari, e infatti il peso delle esportazioni sul fatturato del comparto è il doppio rispetto alla media di settore del food italiano. Inoltre rispetto a 25 anni fa il mondo mangia sempre più pasta italiana: sono aumentati i Paesi destinatari (oggi quasi 200, +34%) ed è più che raddoppiata la quota export, da 740mila a oltre 2 milioni di tonnellate. E oggi la pasta è l`unico alimento nella Top 10 dei prodotti per i quali l`Italia detiene la prima posizione al mondo per saldo commerciale. E' quanto risulta da una recente analisi svolta da Aidepi. Secondo le elaborazioni dell'Associazione delle Industrie del Dolce e della pasta Italiane su dati Istat, l`Europa è il mercato più rilevante per la pasta tricolore, tanto che circa 3 piatti di pasta su 4 consumati nel Vecchio Continente provengono da un pastificio italiano. Commenti (0): Aumentano i Paesi dove si mangia pasta italiana: oltre 200 scelgono il prodotto tricolore

Agronews

La Cina nel mirino di Eataly

pubblicata alle ore:15:43

Si stringono i tempi in casa Farinetti per portare Eataly in Cina. Ad annunciare che il passo è prossimo è stato il presidente esecutivo Andrea Guerra durante la presentazione a Milano del primo bilancio consolidato dell'azienda fondata dall’imprenditore di Alba-. Entro l'estate- ha detto Guerra.- Eataly definirà il partner con cui sbarcare in Cina. "Sulla Cina abbiamo lavorato tanto perchè è evidente che è un mercato gigantesco ma molto diverso. Pensiamo di poter chiudere entro l'estate la decisione sul nostro partner in Cina", ha detto Guerra. "C'è un interesse incredibile da parte degli operatori cinesi e il primo motivo è Fico - ha spiegato ancora Guerra . “Parliamo – ha detto ancora- con diversi operatori che potrebbero investire nella joint venture o nella holding, entrambe le possibilità sono aperte . In questa fase è in corso il dialogo con diversi operatori, stiamo dialogando con i primi 2-3 operatori digitali cinesi", ma con tutta probabilità "sarà un investitore industriale" Commenti (0): La Cina nel mirino di Eataly

Agronews

Made in Italy, ecco la top list dei prodotti più venduti al mondo

pubblicata alle ore:09:41

Cioccolato e caffè sono tra i prodotti italiani più venduti e richiesti al mondo. A certificarlo è la ricerca “L’agroalimentare italiano nel mondo”, realizzata dalla Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi con Promos, azienda speciale della Camera di commercio per le Attività Internazionali. Il “made in Italy” nel mondo vale 40,2 miliardi di euro all’anno e cresce del 5,5%. I ricercatori registrano che Cioccolato, tè, caffè, spezie e piatti pronti con 6,7 miliardi di euro (+8,6%) sino al primo posto negli acquisti, seguiti dai vini con 6 miliardi circa (+6,4%), vengono poi pane, pasta e farinacei con 3,7 miliardi di euro (+4,2%) ma anche prodotti non lavorati da colture permanenti (tra cui uva, agrumi) con 3,5 miliardi (+4,2%), frutta e ortaggi lavorati e conservati con 3,4 miliardi di euro (+0,9%). Gli aumenti più consistenti si registrano per pane e prodotti di pasticceria con 714 milioni (+10,8%), prodotti lattiero-caseari che superano i 3,2 miliardi (+10,4%), acque minerali con 983 milioni (+9,7%), prodotti per l’alimentazione degli animali con 681 milioni (+9,3%). Commenti (0): Made in Italy, ecco la top list dei prodotti più venduti al mondo

Agronews

Olio, il panel test è salvo

pubblicata alle ore:16:16

Alla fine ha vinto il buonsenso. Il Comitato consultivo del Consiglio Oleicolo Internazionale (Coi), riunitosi nei giorni scorsi ad Amman in Giordania, ha infatti accolto la posizione dell’Italia a tutela del panel test, l’analisi organolettica degli oli, e, di conseguenza, della qualità dell’extravergine. Nei mesi scorsi, infatti, forte era stata- si legge in una nota- la pressione di alcuni Paesi europei per eliminare il panel test come metodo di classificazione. La filiera olivicola italiana, sotto la regia del Ministero per le Politiche Agricole e Forestali, ha presentato ad Amman un unico documento, sintesi di una posizione unitaria. Commenti (0): Olio, il panel test è salvo

Food Mania

Gastronomia, Roma è la migliore destinazione al mondo

pubblicata alle ore:15:09

E’ Roma, seguita da Firenze, la città al mondo preferita dagli amanti del cibo per realizzare tour gastronomici. A certificarlo è TripAdvisor, il sito per la pianificazione e la prenotazione dei viaggi. Nell’analisi di mercato emerge che i tour gastronomici sono la categoria di esperienze con la crescita più rapida sul sito in base all’incremento della spesa da parte dei viaggiatori che è salita del 61% nello scorso anno rispetto al 2016. Nella Top 10 delle destinazioni mondiali per gli amanti del cibo sulla base delle prenotazioni di tour gastronomici nel 2017 al settimo posto si piazza Venezia. Quanto invece alle regine italiane della gastronomia sulla base dei dati di prenotazione delle esperienze gastronomiche di TripAdvisor la classifica vede prima Roma Commenti (0): Gastronomia, Roma è la migliore destinazione al mondo

Agronews

Assolta la pasta. Cade l'accusa dell'obesità

pubblicata alle ore:18:24

Assolta. La pasta non fa ingrassare. A scagionarla è un nuovo studio pubblicato sulla rivista Bmj Open. I ricercatori del St. Michael's Hospital di Toronto hanno infatti scoperto che, a differenza della maggior parte dei carboidrati "raffinati", che vengono rapidamente assorbiti nel flusso sanguigno, la pasta ha un basso indice glicemico. Lo studio- dimostra- che la pasta provoca minori aumenti dei livelli di zucchero nel sangue rispetto a quelli causati dal consumo di alimenti con un alto indice glicemico. Per arrivare a queste conclusioni- si spiega ancora- gli studiosi hanno effettuato una revisione sistematica e una meta-analisi di tutte le evidenze disponibili, ricavate da studi randomizzati controllati. Hanno cosi' identificato 30 studi che hanno coinvolto quasi 2.500 persone che hanno mangiato pasta invece di altri carboidrati come parte di una dieta sana a basso indice glicemico Commenti (0): Assolta la pasta. Cade l'accusa dell'obesità

L'indirizzo

Elegance Cafè Jazz Club, cucina gourmet e musica dal vivo fino a notte fonda

pubblicata alle ore:13:11

Dalla Dolce Vita di Via Veneto al quartiere cool e delle nuove tendenze romane di Ostiense: Elegance Cafè Jazz Club (Via Francesco Carletti, 5) cambia location e rilancia sulla buona musica abbinata a una proposta culinaria mediterranea di qualità e al mixology bar. Insomma il progetto vira verso una cucina d’autore assente nei tre anni precedenti di vita nella sede precedente migliorando gli spazi ristorativi e l’acustica dell’ambiente che si trova a pochi passi dalla piramide Cestia e dalla Stazione Ostiense. La formula proposta è quella di una cena dalle ore 20,00 con concerti fino a notte fonda Commenti (0): Elegance Cafè Jazz Club, cucina gourmet e musica dal vivo fino a notte fonda

Agronews

Nasce la “Notte bianca del cibo italiano”. La festa è dedicata a Pellegrino Artusi

pubblicata alle ore:13:13

Arriva la “Notte bianca del cibo italiano”. Il giorno scelto per la grande celebrazione è il 4 agosto, data della nascita di Pellegrino Artusi (4 agosto del 1820 ndr). L’iniziativa è stata annunciata presso il dicastero dei Beni culturali dal ministro per le Politiche agricole Maurizio Martina nel corso delle presentazione odierna dell’ anno del cibo italiano nel 2018. "Abbiamo pensato, insieme al ministro Franceschini, di lanciare- ha detto Martina- l'idea della 'Notte bianca del cibo italiano' per il 4 agosto in ricordo di Pellegrino Artusi un grande italiano che ha fatto un pezzo fondamentale della nostra identità grazie alla cultura enogastronomica e culinaria Commenti (0): Nasce la “Notte bianca del cibo italiano”. La festa è dedicata a Pellegrino Artusi

Alcune nostre rubriche, banner e il giornale online

La Forchetta Dispettosa

Dopo la retrocessione Michelin il Gambero Rosso rimette in pista Cracco. Tre Forchette allo chef di Creazzo

Dopo la retrocessione a una stella Michelin Carlo Cracco ritorna in pista con il Gambero Rosso che con la guida 2019 assegna allo chef le Tre Forchette con l‘augurio di un buon lavoro dopo l’apertura del sontuoso ristorante aperto recentemente in Galleria

Mipaaft

Via libera al marchio “Prodotto di montagna”

È stato firmato dal ministro delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo Gian Marco Centinaio il decreto che istituisce il marchio identificativo del regime di qualità “Prodotto di montagna”. "

Unione Europea

Corte Ue, piante create con mutagenesi sono Ogm

Gli organismi, in genere vegetali, creati attraverso la mutagenesi, una tecnica di modificazione genetica che non prevede l'inserimento di Dna estraneo, sono Organismi Geneticamente Modificati (Ogm) e quindi,

Il Prodotto

E' trevigiano il formaggio aromatizzato più buono d’Italia

Il formaggio aromatizzato più buono d’Italia si fa nel Trevigiano. Lo ha deciso la giuria dell’Italian Cheese Awards 2018 che ha assegnato, per il 2° anno consecutivo, alla Latteria Perenzin di San Pietro di Feletto, il primo premio al “Capra al traminer”

Trend & Mercati

Aumenta la produzione di Kiwi in Italia

Migliorano le prospettive per il kiwi italiano, che mostra segni di ripresa quantitativa rispetto allo scorso anno. Dopo una campagna particolarmente negativa nel 2017, secondo le stime dell’Alleanza delle Cooperative Agroalimentari

Aziende

Campari: il controllo passa direttamente in Lussemburgo

Il controllo di Campari passa direttamente in Lussemburgo. La famiglia Garavoglia accorcia la catena delle holding, con la fusione dell'italiana Alicros nella cassaforte Lagfin, domiciliata nel Granducato.

Regioni

Veneto, via libera ai contributi per apicoltori e tecnici

Apicoltori e tecnici apistici possono presentare da domani in Veneto domanda di contributo per le spese per le attività di formazione, prevenzione delle malattie, ripopolamento dell'alveare, ricerca e valorizzazione dei prodotti dell'alveare.

Salute e Alimentazione

Gustare fino a tre barrette al mese di cioccolata fa bene al cuore

La ricerca della Icahn School of Medicine del Mount Sinai di New York, presentata al congresso della Società europea di cardiologia (Esc) di Monaco di Baviera, ha messo in luce che coloro che mangiano cioccolato con moderazione corrono un pericolo del 13%

La Novità di Mercato

Arriva l'agnello sott'olio

Arriva sul mercato l’agnello sott'olio. A proporlo in una confezione-vasetto è la cooperativa ''La Genuina'' di Ploaghe (Sassari) che ha sperimentato e introdotto con successo la tecnologia della termizzazione nella cucina dell'agnello

Grande Distribuzione

Al via alleanza Carrefour-Tesco

Carrefour e Tesco, due delle piu' grandi catene di supermercati in Europa, hanno annunciato di voler creare un accordo, acquistando congiuntamente beni dai fornitori in modo tale da abbattere i costi e consolidare la loro posizione. L'accordo, che durera'

Top&Flop

Steven Libermann nuovo general manager di Findus Italia

Nomad Foods Europe, leader in Europa nel settore dei surgelati e presente in Italia con il marchio Findus, annuncia un importante cambio al vertice all’interno del Gruppo: a partire dal 1 agosto 2018, Steven Libermann assumerà il ruolo di Managing Directo

Organizzazioni Agricole

Assitol, Del Ferraro è il nuovo presidente

Marcello Del Ferraro è il nuovo presidente di Assitol, l’Associazione Italiana dell’Industria olearia, aderente a Federalimentare e Confindustria. L’assemblea associativa lo ha eletto oggi all’unanimità

iFood. A tavola con un touch

Breasy, la nuova app di pagamento per acquistare il caffè via smartphone

Arriva l’ app di pagamento che consente di acquistare il caffè tramite smartphone. L’applicazione è Breasy e i consumatori tramite un collegamento Bluetooth, potranno connettere il proprio device ad un distributore automatico

Ricerca Agricola

Pomodoro: svelata l'identità del SunBlack

Ricercatori del PlantLab dell'Istituto di Scienze della Vita della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa hanno svelato l'identità di uno dei geni responsabili della pigmentazione viola scura del SunBlack

Cerca

Multimedia

  • video

    Il Maestro Pupi Avati evoca la sacralità della tavola e ricorda la centralità del cibo

  • foto

    Davide Del Duca di Osteria Fernanda: Amatriciana, guanciale croccante

  • video

    Spreco alimentare, il consorzio Zampone e Cotechino Modena Igp invita al riuso creativo

AgroSpeciali