Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Il Prodotto » Asiago Dop rafforza vendite e quotazioni

Il Prodotto

Asiago Dop rafforza vendite e quotazioni

Crescita costante, con 1.582.108 forme totali, per entrambe le tipologie di Asiago Dop. Le quotazioni sono in aumento soprattutto per l’Asiago Dop Stagionato. Aumentano le vendite in Italia sia in quantità (+1,6%) che a valore (+1,7%), in controtendenza rispetto al comparto dei formaggi semiduri. Bene la tutela internazionale, tra gli altri, in Cina, Giappone e Messico. Sono questi i dati più significativi del bilancio 2018 presentato, ad Asiago, all’Assemblea dei Soci del Consorzio Tutela Formaggio Asiago con la quale si chiude il mandato quadriennale del Presidente Fiorenzo Rigoni e si aprono le celebrazioni per i quarant’anni dalla fondazione della Dop veneto-trentina.

In dettaglio, l’Asiago Dop Stagionato, prodotto in 241.331 forme (+8.794 forme pari al +3,78% dal 2017), continua, per il secondo anno consecutivo, a segnare un consistente aumento portando la sua crescita, nell’ultimo biennio, all’8,81%. L’ottimo risultato- spiega una nota- è stato premiato da vendite in crescita del 9,8% e da un aumento delle quotazioni, su base annua, del +4,92% di questa tipologia. Positiva anche la performance dell’Asiago Dop Fresco, con 1.340.777 forme prodotte (+1.948 forme pari a un +0,15% rispetto al 2017), che ha registrato un lieve incremento di vendite (+0.21%) e un aumento medio delle quotazioni a vantaggio dei produttori del +1,32%.

Il principale mercato di sbocco per le esportazioni si conferma quello statunitense, seguito da Svizzera e Francia che, nel 2018, ha rappresentato il primo paese dell’Unione europea superando la Germania. Cresce l’export in Canada, aumentando a volume del 33,6% e a valore del 23,8%

in data:05/05/2019

Cerca

Multimedia

  • video

    ‘Diamoci un taglio, beviamoli in purezza’, due giorni di full immersion

  • foto

    Bistrot 4.5, il valore aggiunto è l'ingrediente speciale

  • video

    Per gli 80 anni di Batman il dolce lungo un metro e mezzo del maître chocolatier Davide Comaschi