Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Aziende » Cioccolata: gruppo illy acquista britannica Prestat

Aziende

Cioccolata: gruppo illy acquista britannica Prestat

Gruppo del caffè Illy ha siglato un accordo per l'acquisizione di Prestat, uno dei brand di cioccolato piu' amati del Regno Unito e fornitore della Casa Reale inglese. L'accordo, sottolinea una nota, "consentira' a Prestat di avere accesso all'esclusiva materia prima utilizzata da Domori e di poter quindi integrare nella propria produzione il controllo dell'intera catena del valore, 'dalla pianta al truffle'".

Prestat ha registrato un fatturato pari a 7 milioni di sterline nel 2018, ha circa 100 dipendenti, fornisce alcune catene distributive prestigiose come Fortnum & Mason, Liberty, Selfridges, Harrods, Harvey Nichols, Daylesford, Rococo Chocolates; esporta i suoi cioccolatini in paesi come Giappone, Australia, Singapore, Dubai, Svizzera, Germania e Paesi Bassi.

Le origini di Prestat sono dovute a Louis Dufour, che creo' il primo tartufo al cioccolato al mondo a Chambery, in Francia, nel 1895, e che apri' il primo negozio Prestat nel 1902. Nel 1998 l'azienda e' stata acquistata da Nick Crean e Bill Keeling che l'hanno condotta alla crescita in questi anni come co-direttori generali; entrambi resteranno in azienda. I prodotti Prestat hanno vinto 13 Gold Great Taste Award dal 2013, e l'azienda e' stata votata come "the country's best chocolate and confectionary brand (2014-2015) in un sondaggio commissionato da Guild of Fine Food.
Riccardo Illy, Presidente di Gruppo Illy ha cosi' commentato l'operazione: "L'acquisizione e' coerente con il Dna del gruppo, alla costante ricerca di una proposizione i offerta di altissima qualita' e rafforza la crescita nel business del cioccolato in cui il gruppo e' gia' presente con Domori. Quella tra le due societa' e' una perfetta complementarieta' di prodotti e di presenza geografica nei principali mercati mondiali, con alla base la passione per l'eccellenza del cioccolato".

in data:15/03/2019

Cerca

Multimedia

  • video

    Grimbergen, i monaci tornano a produrre birra dopo 220 anni

  • foto

    Bistrot 4.5, il valore aggiunto è l'ingrediente speciale

  • video

    ‘Diamoci un taglio, beviamoli in purezza’, due giorni di full immersion