Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Aziende » Coronavirus: KellyDeli (Sushi Daily) regala Netflix e Deliveroo Plus ai propri dipendenti per invitarli a restare a casa

Aziende

Coronavirus: KellyDeli (Sushi Daily) regala Netflix e Deliveroo Plus ai propri dipendenti per invitarli a restare a casa

KellyDeli regala Netflix e Deliveroo Plus a tutti i propri dipendenti di tutta Europa, per invitarli a restare a casa. L'azienda proprietaria del marchio Sushi Daily e tra i leader nel food retail con oltre 800 chioschi in 11 Paesi Europei ha intrapreso questa iniziativa per incentivare i suoi 175 dipendenti europei a limitare il contagio da Coronavirus.
 
In tutte le 11 nazioni in cui è presente, Italia, Spagna, Francia, Germania, Gran Bretagna, Svezia, Portogallo, Danimarca, Finlandia, Belgio e Olanda, KellyDeli rimborserà l’abbonamento alla popolarissima piattaforma streaming; oltre a Netflix l'azienda regalerà anche Deliveroo nella sua versione Plus, il globale servizio di food delivery che permette di ordinare cibo senza spese di consegna presso i ristoranti aderenti, usufruendo di sconti e offerte esclusive.
 
"La nostra azienda è smart working native e caratterizzata anche da un età media molto bassa, 30 anni. Abbiamo 4 convention europee all’anno di cui due sono già tenute on line con tutti i dipendenti  - spiega Silvano Delnegro, Ceo di KellyDeli Europe – quindi stiamo affrontando questo momento difficile, già un po’ equipaggiati. I nostri valori aziendali sono basati su un forte senso di comunità ed appartenenza. L’idea di Netflix e Deliveroo Plus è solo un piccolo gesto, per mostrare la nostra preoccupazione  che le nostre persone riducano al minimo ogni rischio di contagio e di conseguenza la diffusione del Coronavirus".
 
"Quello che stiamo vivendo è un momento di difficoltà senza precedenti - afferma William Shu, Co-founder e Ceo di Deliveroo -.  Come Deliveroo abbiamo la responsabilità pubblica di sostenere i ristoranti in questa situazione, aiutare le persone a trovare lavoro e portare cibo ai più deboli.  Vedere un'azienda come KellyDeli impegnata positivamente in questo modo è davvero commovente, ma siamo convinti che "Tutto andrà bene"

in data:24/03/2020

Cerca

Multimedia

  • video

    Grimbergen, i monaci tornano a produrre birra dopo 220 anni

  • foto

    Bistrot 4.5, il valore aggiunto è l'ingrediente speciale

  • video

    ‘Diamoci un taglio, beviamoli in purezza’, due giorni di full immersion