Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Il Prodotto » Crescono forme prodotte Grana Padano nel 2019. Baldrighi lascia presidenza consorzio

Il Prodotto

Crescono forme prodotte Grana Padano nel 2019. Baldrighi lascia presidenza consorzio

"E' stato un 2019 in crescita per il Grana Padano, che si conferma il prodotto Dop piu' consumato al mondo con un totale di 5.164.759 forme prodotte (+4,70% rispetto al 2018), di cui 2.051.125 destinate all'export (+4,38%). Numeri incoraggianti che pero' dobbiamo leggere alla luce della situazione attuale. A causa dell'emergenza Covid-19, siamo chiamati a riflettere sul cambiamento delle tendenze rispetto agli stili di vita e sul fatto che per il 2020 prevediamo risultati ben lontani da quelli del 2019": cosi' Nicola Cesare Baldrighi, presidente uscente del Consorzio Tutela Grana Padano, fotografa l'andamento del Grana Padano nel 2019 durante la 21a Assemblea Generale del Consorzio tenutasi oggi alla Fiera di Verona. "Il nostro obiettivo, oggi - ha spiegato ancora Baldrighi - deve essere il contenimento produttivo, adeguandoci agli inevitabili minori consumi che derivano dalla contrazione del canale Ho.Re.Ca. Da qui vengono i provvedimenti assunti dal Consiglio di Amministrazione per far fronte al post Covid-19: diminuzione della produzione; sostegno agli enti caritatevoli attraverso i bandi Agea; acquisto di 120.000 forme da parte del Consorzio per i mesi di novembre-dicembre 2019 e gennaio-febbraio-marzo 2020 da portare a Riserva 20 mesi e a Riserva Gold 24 mesi".

"La decisione di svolgere l'Assemblea straordinaria e ordinaria, che quest'anno e' stata anche elettiva, nell'ampio auditorium della Fiera di Verona, e' stata strategica per assicurare ai presenti il rispetto di ogni norma e prescrizione sul distanziamento in ciascuna delle attivita', rese possibili anche grazie ai numeri delle presenze volutamente molto inferiori rispetto alle assemblee svoltesi in precedenza - precisa Stefano Berni, direttore generale del Consorzio Grana Padano. Per riuscire a mantenere il distanziamento imposto dall'emergenza Covid-19 infatti, e' stato ammesso un solo rappresentante per consorziato in modo che potesse votare per se' e per delega di altri consorziati non presenti, mentre molti hanno seguito i lavori in streaming.
Tali misure preventive hanno garantito quindi il massimo ordine e totale disponibilita' sia in Fiera a Verona sia via streaming". "Dopo 21 anni di presidenza - continua Baldrighi - lascio la guida del Consorzio pieno di soddisfazione per quanto, insieme agli associati e alla grande squadra del Consorzio, abbiamo fatto insieme". I provvedimenti assunti dal Consiglio di Amministrazione per far fronte al post Covid-19 vanno dalla minore produzione determinata dal -3% sui riferimenti produttivi al sostegno agli enti caritatevoli attraverso i bandi pubblici Agea incrementati del 15-20% di stanziamento diretto del Consorzio per un totale auspicato di 70.000/80.000 forme destinate agli indigenti. Non solo: anche l'acquisto di 120.000 forme da parte del Consorzio per i mesi di novembre-dicembre 2019 e gennaio-febbraio-marzo 2020 da portare a "Riserva 20 mesi" e a "Riserva Gold 24 mesi" che quindi saranno rimesse sul mercato alla fine del periodo di 12-18 mesi prima individuato. Ad ulteriore sostegno dei provvedimenti assunti vi e' l'impegno a lavorare con il Ministero per destinare la quota parte riservata al lattiero caseario dello stanziamento di 500 milioni di euro dedicato alle "filiere in crisi", verso un "aiuto-sostegno" agli allevatori che decidano di ridurre la produzione di latte.

 

in data:19/06/2020

Cerca

Multimedia

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 4 luglio

  • foto

    Cristina Cattaneo e Daniela Gazzini, sesto centro profesionale. Aprono Le Serre - Botanical Garden Restaurant

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 27 giugno