Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Regioni » Da Regione Lazio 2 milioni per ristrutturazione vigneti

Regioni

Da Regione Lazio 2 milioni per ristrutturazione vigneti

La Regione Lazio ha pubblicato l'avviso Ocm Vino relativo alla misura per la riconversione e ristrutturazione dei vigneti, finanziandolo con 2.143.555 euro. L'obiettivo generale del regime di sostegno e' di aumentare la competitivita' dei produttori regionali di vino perseguendo i seguenti obiettivi: adeguare la produzione alle esigenze del mercato; ridurre i costi di produzione attraverso una progressiva sostituzione dei vigneti, in modo da ottenere prodotti di buona qualita' a prezzi competitivi e remunerativi per i viticoltori; favorire azioni volte a incentivare la riconversione varietale dei vigneti con cambio di varieta' ritenute di maggior pregio enologico o commerciale, nonche' il reimpianto con razionali forme di allevamento e sesti d'impianto atti a migliorare la qualita' del prodotto ed a consentire la meccanizzazione delle principali operazioni colturali; miglioramenti delle tecniche di gestione dell'impianto viticolo. Rientrano tra i beneficiari: gli imprenditori agricoli singoli e associati; le organizzazioni di produttori vitivinicoli riconosciuti; le cooperative agricole; le societa' di persone e di capitali esercitanti attivita' agricola; i consorzi di tutela autorizzati.

Per accedere al regime di aiuti per la ristrutturazione e riconversione dei vigneti, i produttori che intendono presentare domanda devono, tra l'altro: essere titolari di Partita Iva, essere iscritti al Registro delle imprese della Camera di commercio; aver costituito e aggiornato sul Sian il proprio fascicolo aziendale; dichiarare obbligatoriamente nel fascicolo aziendale la totalita' delle unita' di produzione gestite; essere in regola con la presentazione della dichiarazione di raccolta delle uve e di produzione del vino, riferita alla campagna vitivinicola precedente a quella della domanda. Tutti i dettagli sono pubblicati sul sito regione.lazio.it - canale Agricoltura". Lo comunica in una nota l'assessorato Agricoltura, Promozione della Filiera e della Cultura del Cibo, Ambiente e Risorse Naturali della Regione Lazio.

 

in data:17/05/2019

Cerca

Multimedia

  • video

    Grimbergen, i monaci tornano a produrre birra dopo 220 anni

  • foto

    Bistrot 4.5, il valore aggiunto è l'ingrediente speciale

  • video

    ‘Diamoci un taglio, beviamoli in purezza’, due giorni di full immersion