Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Regioni » Emilia Romagna: via libera a 10 bandi per l'agro-ambiente e il biologico

Regioni

Emilia Romagna: via libera a 10 bandi per l'agro-ambiente e il biologico

Arrivano a quasi 48 milioni di euro in Emilia-Romagna le risorse stanziate dal Programma regionale di sviluppo rurale (Psr) 2014-2020 a copertura delle spese necessarie a sostenere interventi in campo agro-climatico-ambientale e per l`agricoltura biologica. La Giunta regionale ha infatti approvato i dieci bandi riferiti alle `Misure 10` ("Pagamenti agro-climatico-ambientali") e 11 ("agricoltura biologica") del Psr. I finanziamenti riguardano progetti che si prolungheranno per 5, 10 o 20 anni a seconda del tipo di intervento.

Le domande potranno essere presentate fino al 31 gennaio 2018 attraverso il sistema online predisposto dall`Agenzia regionale per le erogazioni in agricoltura (Agrea). Oltre che all`agricoltura biologica, le risorse sono destinate in particolare a progetti per la biodiversità vegetale e animale di interesse agrario, il ritiro dei seminativi a scopo ambientale, il mantenimento del paesaggio agrario, la praticoltura estensiva, l`incremento della sostanza organica nei suoli, l`agricoltura conservativa. Per la prima volta, sono poi previsti aiuti anche per interventi per l`impiego razionale dei reflui zootecnici.

in data:29/12/2017

Cerca

Multimedia

  • video

    Il Maestro Pupi Avati evoca la sacralità della tavola e ricorda la centralità del cibo

  • foto

    Davide Del Duca di Osteria Fernanda: Amatriciana, guanciale croccante

  • video

    Spreco alimentare, il consorzio Zampone e Cotechino Modena Igp invita al riuso creativo