Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Aziende » Eridania, lo zucchero italiano diventa francese

Aziende

Eridania, lo zucchero italiano diventa francese

Lo zucchero italiano passa ai francesi. Eridania Sadam ha infatti raggiunto l`accordo per la cessione al Gruppo Cristal Union della partecipazione detenuta in Eridania Italia, Società leader nel settore zucchero italiano e fino ad oggi gestita pariteticamente con il Gruppo francese. Il closing è previsto per la fine di luglio. In un comunicato il Gruppo Industriale Maccaferri, che controlla Eridania Sadam, ha sostenuto che si è trattato di una scelta non facile, ma giustificata dall`evoluzione della normativa Ue che, con la piena liberalizzazione del mercato dello zucchero, consentirà un`espansione della produzione da parte delle imprese saccarifere operanti nell`Europa Continentale, a scapito dei Paesi, quale l`Italia, caratterizzati da condizioni meno competitive.

Nel comunicato, inoltre, Eridania Sadan sostiene che tale operazione - che non solo assicura ma rafforzerà anche la continuità del posizionamento di mercato di Eridania Italia, grazie alla garanzia di approvvigionamento data dall`appartenenza a uno dei primari produttori saccariferi comunitari - si inquadra nel processo di concentrazione in atto a livello europeo, in vista dell`abolizione delle quote di produzione nazionali a partire da ottobre 2017.

Il Gruppo Eridania Sadam resta comunque presente nel settore agroalimentare con le attività svolte da Naturalia Ingredients e, nel settore dei dolcificanti, con Tic, nell`ambito di un disegno volto a uscire dal settore commodity, concentrandosi sullo sviluppo di prodotti innovativi e a maggior valore aggiunto. In tale contesto si inquadrano anche i progetti in fase di sviluppo presso il sito industriale di San Quirico, indirizzati a produzioni innovative nel settore della chimica verde, con l`obiettivo di valorizzare filiere agricole no-food

in data:02/07/2016

Cerca

Multimedia

  • video

    A Pasqua arriva la colomba al Parmigiano Reggiano di Claudio Gatti

  • foto

    Davide Del Duca di Osteria Fernanda: Amatriciana, guanciale croccante

  • video

    ‘Chef Ma Non Troppo’, Fede&Tinto raccontano “L’Italia in Cucina”