Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Trend & Mercati » Frumento duro: produzione nazionale 2020 in contrazione del 2,5%

Trend & Mercati

Frumento duro: produzione nazionale 2020 in contrazione del 2,5%

Nonostante l’incremento delle superfici, la produzione nazionale di frumento duro avrebbe registrato nel 2020 un volume produttivo di circa 3,9 Milioni di tonnellate, in contrazione del 2,5% rispetto alla produzione 2019 stimata in circa 4 Milioni di tonnellate, a fronte di un fabbisogno dell’Industria molitoria superiore a 5,8 Milioni di tonnellate.

I dati, ancora provvisori, resi noti da Italmopa-Associazione Industriali Mugnai d’Italia (Federalimentare-Confindustria) che rappresenta, in via esclusiva, l’Industria molitoria nazionale.

La riduzione della produzione nazionale è ascrivibile, in larga misura, alla contrazione del 25% della produzione della Regione Puglia causata dall'anomalo andamento climatico. Ciononostante la Puglia, con una produzione di circa 760.000 tonnellate di frumento duro, si conferma la principale area produttiva del Paese, precedendo la Sicilia, le Marche e l’Emilia Romagna.

in data:09/07/2020

Cerca

Multimedia

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 4 luglio

  • foto

    Cristina Cattaneo e Daniela Gazzini, sesto centro profesionale. Aprono Le Serre - Botanical Garden Restaurant

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 27 giugno