Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Trend & Mercati » In diminuzione il mercato dei prodotti fitosanitari

Trend & Mercati

In diminuzione il mercato dei prodotti fitosanitari

Cala del 2,4% nel 2010 il mercato dei prodotti fitosanitari. A certificarlo è l'Istat che registra una tenuta soltanto degli erbicidi e degli insetticidi, con un moderato incremento (rispettivamente del 9,5% e 2,2%), mentre i fungicidi si riducono del 7,4% e i vari del 3,8%. Nel 2010 diminuisce anche la concentrazione delle sostanze attive contenute nei prodotti fitosanitari, che passa dal 50,3 al 49,5%.

I principi attivi contentuti nei preparati distribuiti per uso agricolo si riducono del 3,4%, con i fungicidi che rappresentano il 60,0% del totale, gli insetticidi e gli acaricidi l'11,4%, gli erbicidi il 13,9%, i vari il 14,1% e i biologici lo 0,6%.

Aumenta invece, la quantità dei principi attivi consentiti in agricoltura biologica e contenuti nei prodotti fitosanitari (+22,7% rispetto al 2009).

Nel 2010 cresce sia la quantità distribuita di prodotti tossici e molto tossici (+57%), sia quella di prodotti nocivi (+6,2%), mentre i prodotti non classificabili si riducono del 7,2%.

Nel 2010 le trappole decrescono del 15,6% rispetto all'anno precedente.

Il 49,7% dei prodotti fitosanitari viene distribuito nelle regioni settentrionali, l'11,8% in quelle centrali e il 38,5% nel Mezzogiorno.

in data:04/11/2011

Cerca

Multimedia

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 4 luglio

  • foto

    Untitled 53, il cuore oltre l'ostacolo- Patas bravas Rivisitata

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 27 giugno