Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Grande Distribuzione » La crisi non penalizza Conad. Il giro d'affari cresce del 5,4%

Grande Distribuzione

La crisi non penalizza Conad. Il giro d'affari cresce del 5,4%

La crisi che ha fatto registrare per la prima volta un risultato negativo dell'1,4% nelle vendite della grande distribuzione italiana e un ulteriore calo dell'1,8% nella spesa alimentare delle famiglie non penalizza Conad che si appresta a chiudere il 2013 con una crescita del giro d'affari del 5,4% a 11,5 miliardi di euro pari a una quota di mercato dell'11,3% con un numero di occupati stabile, pari a oltre 46mila addetti.

Anche per il 2014 le prospettive sono positive con previsioni di crescita del fatturato intorno al 5%, grazie anche all'ultima tranche da circa 400 milioni di un piano di investimenti triennale 2012-2014 da 770 milioni, finalizzati a 260 nuove aperture e 5.800 nuove assunzioni e a possibili acquisizioni, qualora se ne presentasse l'occasione. "Abbiamo ottenuto un risultato positivo. E' prematuro, però, pensare-  ha detto il direttore generale di Conad, Francesco Pugliese di esserci lasciati il peggio alle spalle: sino a quando il Pil non sarà cresciuto oltre l'1% non potremo dire di essere fuori dalla crisi.

in data:13/12/2013

Cerca

Multimedia

  • video

    A Pasqua arriva la colomba al Parmigiano Reggiano di Claudio Gatti

  • foto

    La Top ten delle etichette più belle d'Italia: ORNELLAIA 2011 (ORNELLAIA)

  • video

    ‘Chef Ma Non Troppo’, Fede&Tinto raccontano “L’Italia in Cucina”