Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Salute e Alimentazione » La depressione si evita con l'olio di oliva

Salute e Alimentazione

La depressione si evita con l'olio di oliva

Il consumo di olio di olio abbassa il rischio di sviluppare la depressione. A rilevarlo è un team di studiosi guidati da Miguel Angel Martínez-Gonzalez, docente di Medicina Preventiva all'Università di Navarra (Spagna).

In un articolo pubblicato su PLoS ONE si sostiene che i grassi polinsaturi - abbondanti negli oli vegetali e di pesce - e l'olio di oliva proteggono dalla depressione, malattia che, attualmente, interessa 150 milioni di persone nel mondo.

La squadra di ricercatori ha esaminato, per sei anni, dieta, stile di vita e patologie di 12.059 volontari e hanno scoperto che questo tipo di grassi sani, insieme all'olio di oliva, sono associati a un minor rischio di sviluppo della depressione. Al contrario, i grassi trans presenti in molti prodotti industriali dolciari e da forno e nei cibi da fast food aumentano il rischio di insorgenza della patologia fino al 48%: i risultati dello studio confermano l'ipotesi di una maggiore incidenza della malattia nei Paesi del Nord Europa rispetto ai Paesi in cui prevale un modello alimentare mediterraneo, e che negli ultimi anni l'incidenza della malattia è aumentata.

in data:03/02/2011

Cerca

Multimedia

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 4 luglio

  • foto

    Cristina Cattaneo e Daniela Gazzini, sesto centro profesionale. Aprono Le Serre - Botanical Garden Restaurant

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 27 giugno