Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Organizzazioni Agricole » Latte: parte dal Brennero la mobilitazione in difesa del Made in Italy

Organizzazioni Agricole

Latte: parte dal Brennero la mobilitazione in difesa del Made in Italy

E' stato annunciata per domani una mobitazione agricola in difesa del latte Made in Italy. Promotrice dell'iniziativa è Coldiretti che ha annunciato un presidio con il presidente Sergio Marini al valico del Brennero per chiedere una maggiore tutela del latte 'made in Italy' dopo «lo scandalo» delle mozzarelle blu. «Di fronte ai ritardi dell'Unione Europea nel rendere obbligatoria l'indicazione di origine degli alimenti - si legge in una nota - e a sostegno delle iniziative di legge nazionali, migliaia di allevatori e coltivatori della Coldiretti provenienti da tutte le Regioni, anche con i loro trattori, iniziano dal Brennero la mobilitazione in difesa del Made in Italy minacciato dalle importazioni di 'schifezzè vendute come italiane». L'obiettivo è scoprire il 'finto Made in Italy' trasportato sui camion che passate le frontiere saranno poi seguiti con auto 'civettà fino a destinazione. «Attraverso il valico Brennero - afferma Coldiretti - giungono in Italia miliardi di litri di latte, cagliate e polveri all'anno ma anche decine di migliaia di cosce di maiale per fare i prosciutti, pomodori e altri prodotti destinati a finire in tavola senza alcuna informazione ai consumatori».

in data:06/07/2010

Cerca

Multimedia

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 4 luglio

  • foto

    Untitled 53, il cuore oltre l'ostacolo- Patas bravas Rivisitata

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 27 giugno