Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » La Novità di Mercato » M'ama o non m’ama: il caffè che t’ ama

La Novità di Mercato

M'ama o non m’ama: il caffè che t’ ama

Sembra un gioco di parole ma M’Ama caffè esiste ed è una piccola realtà artigianale nell’arte del fare un buon caffè. Un caffè che ti ami. Si trova a Vignola e l’idea  è quella di tornare alle origini dei gusti tipicamente italiani e  alla degustazione di miscele sapientemente create da mastri torrefattori. Quali i must? Sicuramente tra i preferiti il caffè Coccoloso: forte, profondo, intenso di forza, non dimentica l’aroma, importantissimo nel caffè in tazza. Coccoloso è un espresso italiano nato con l’amore della tostatura artigianale, con un gusto cioccolatato, con ottimo corpo e sciropposo. Crema di un bel nocciola scuro e persistente allo zucchero.  Sei monello? Allora ecco qui la miscela per te. Robuste indiane, lavate e colte a mano, africane naturali di gran corpo, miscelate in percentuale giusta per ottenere corpo e forza. La linea monello offre una tazza di crema nocciola scuro persistente, giusto di caffeina e profondo di sapore. Infine il vivace: caffè fresco con forte impronta di arabica; elegante e importante nel suo plafond aromatico. Le robuste indiane utilizzate donano più profondità all’esperienza sensoriale in tazza.

Caffè delicato per il pomeriggio e la sera, pensato per gli amanti del caffè. Ma chi volesse provare un caffè personalizzato su di sé, M’Ama fa anche questo, costruisce una miscela sui gusti dei clienti e crea un blend ad hoc per te. “Ogni territorio produce caffè unici: dai sentori di frutta fresca dei chicchi del Nicaragua, alle diverse gradazioni di acidità delle arabiche centro americane,  fino ai caffè africani con forte personalità e retrogusti di spezie…e questo giro del mondo solo per citare alcuni esempi” raccontano i fondatori di M’Ama. “Ma proprio da qui inizia il momento più bello del nostro lavoro: la miscela. Una tazza di caffè è  crema, profumo, corpo, aromi e retrogusto. La nostra produzione ha come obiettivo soddisfare le richieste e i desideri in tazza, e da qui  parte il nostro lavoro di ricerca. La passione ci sprona a raggiungere    un risultato  che soddisfi il nostro cliente, sfruttando al meglio le nostre conoscenze del caffe’ , delle sue caratteristiche e delle sue origini”. Che dire invece dei consumatori? I consumatori di caffè in italia  si suddividono  in due categorie: gli amanti dell’espresso e gli amanti della moka. Ultimamente però con l’avvento delle macchine da espresso casalinghe le abitudini sono state rivoluzionate e si è diffusa la curiosità generale per diversi modi di estrazione e di degustazione del caffè. Il nostro consiglio? Il metodo basato sull’infusione a caldo .Come? Deporre 6/8 gr di polvere di caffè  per ogni tazza , macinato a grana medio-grossa è meglio . Portare nel frattempo ad ebollizione 220cc di acqua per ogni tazza e lasciare freddare per un minuto prima di versare sulla polvere, in modo che la temperatura di inizio infusione non sia superiore ai 96°. Mescolare con un cucchiaio fino alla formazione di una lieve schiuma superficiale e chiudere con il coperchio a stantuffo ( a rete fitta). Lasciare in infusione per 4/6 minuti e  poi iniziare ad abbassare progressivamente e delicatamente lo stantuffo , grazie a questo movimento la polvere si deposita forzatamente sul fondo ed il liquido che filtra attraverso la maglia metallica resta limpido.

in data:24/03/2018

Cerca

Multimedia

  • video

    Il Maestro Pupi Avati evoca la sacralità della tavola e ricorda la centralità del cibo

  • foto

    Davide Del Duca di Osteria Fernanda: Amatriciana, guanciale croccante

  • video

    Spreco alimentare, il consorzio Zampone e Cotechino Modena Igp invita al riuso creativo