Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Top&Flop » Marchesi de’ Frescobaldi: Lamberto è il nuovo presidente

Top&Flop

Marchesi de’ Frescobaldi: Lamberto è il nuovo presidente

Lamberto Frescobaldi è il nuovo come Presidente della Marchesi de’ Frescobaldi,  azienda  vitivinicola toscana.
Lamberto Frescobaldi, esponente della trentesima generazione della famiglia, fiorentino classe 1963, appassionato di agricoltura fino dall’infanzia, inizia a lavorare giovanissimo in azienda, cosa che fa maturare in lui la vera passione per il vino. Dopo aver conseguito nel 1987 la specializzazione in viticultura alla Davis University in California, una delle migliori al mondo in campo enologico, rientra a Firenze occupandosi del rinnovo dei vigneti della Marchesi de’ Frescobaldi.

Sostenitore del progresso e dell’innovazione nel rispetto della tradizione, legato alla realtà territoriale e produttiva delle diverse tenute di proprietà della famiglia, Lamberto Frescobaldi ama definirsi “un imprenditore agricolo”, sottolineando la vocazione vitivinicola ed agricola che da sempre caratterizza l’azienda familiare.

“Ringrazio chi ha creato e sviluppato in tutti questi anni l’Azienda: mio padre Vittorio, che per oltre 50 anni con la sua imprenditorialità mi ha insegnato l’amore per la terra ed il rispetto per il lavoro, un pensiero particolare ai miei zii Ferdinando e Leonardo che hanno contribuito in modo determinante al successo della Marchesi de’ Frescobaldi con il loro impegno. Vorrei sottolineare che la mia nomina a presidente - ha detto Lamberto Frescobaldi-  costituisce un passaggio generazionale condotto nel segno della continuità, ma con una attenzione particolare ai cambiamenti in un mondo in continua evoluzione. Il mio impegno primario sarà quello di rendere l’azienda sempre più dinamica, competitiva nell’eccellenza e con una sempre maggiore armonizzazione e motivazione di tutte le componenti aziendali.”

in data:28/08/2013

Cerca

Multimedia

  • video

    Il Maestro Pupi Avati evoca la sacralità della tavola e ricorda la centralità del cibo

  • foto

    Davide Del Duca di Osteria Fernanda: Amatriciana, guanciale croccante

  • video

    Spreco alimentare, il consorzio Zampone e Cotechino Modena Igp invita al riuso creativo