Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » La Novità di Mercato » Molini Pizzuti, tre nuove miscele di farina per pizze

La Novità di Mercato

Molini Pizzuti, tre nuove miscele di farina per pizze

Tre nuove miscele dedicate al mondo della pizza, pensate per la tonda contemporanea, la variante in pala e anche quella in teglia. Sono i blend appena lanciati dall’azienda Molini Pizzuti della provincia di Salerno operante nel mercato delle farine. Tutte le referenze- appena approdate sul mercato- informa una nota- sono fonte di fibra, apportata non dalla crusca, bensì da un particolare tipo di amido che non altera il colore della farina. In particolare Tonda Contemporanea, Pala e Teglia sono caratterizzate rispettivamente da grano antico “Carosella”, “Senatore Cappelli” e “Gentil Rosso” macinato a pietra, e ognuna di esse presenta un’impronta aromatica ben percepibile, grazie alla presenza di pasta madre, rispettivamente di segale, frumento e grano duro.

L'azienda segnala che non trattandosi di semplici farine, ma di blend, con ogni ingrediente selezionato e dosato in precise quantità per conferire una determinata caratteristica in termini di performance e un giusto equilibrio delle singole componenti di ogni miscela, il risultato- sottolineano- è ideale per chi cerca una farina di assoluto livello. Delle tre, Tonda Contemporanea è consigliata per la produzione di pizza dal cornicione pronunciato, leggero, e digeribile. Ancora, Pala è pensata per la produzione di pizza in pala, croccante, all’esterno, soffice all’interno ed estremamente digeribile. Infine Teglia è indicata per la produzione di pizze in teglia, croccanti, dall’alveolatura contenuta e ben distribuita.

Molini Pizzuti  fa presente che tra le caratteristiche che rendono queste miscele davvero interessanti per i pizzaioli che vogliono offrire un prodotto diverso ai propri clienti in termini di sapore e contributo nutrizionale ci sono le elevate capacità di assorbimento idrico che si traducono in un risparmio sul prodotto finito; l’alta conservabilità (le paste madri oltre a conferire aromi caratteristici riducono il PH dell’impasto e del prodotto derivante); la stabilità, con l’impasto perfetto anche per maturazioni lunghe, anche oltre le 72 ore; l’ottenimento di prodotti a elevato valore nutrizionale, ricchi in fibra, vitamine e minerali.

“Crediamo- afferma Emanuele Pizzuti,  uno dei titolari dell’azienda- che fare la pizza sia un’arte in continua evoluzione, che prospera quando è alimentata da ingredienti buoni e persone appassionate. Noi di Molini Pizzuti siamo consapevoli della responsabilità che abbiamo nei suoi confronti, sappiamo che la nostra farina e i nostri blend, combinati agli altri ingredienti, devono essere sempre all’altezza del loro ruolo per dare vita a pizze e ricette eccellenti. A chi ci sceglie, vogliamo dare una certezza: che l’ingrediente principale delle loro creazioni è di altissima qualità e capace di compenetrare ogni altro elemento per arricchirlo di gusto”

in data:02/08/2022

Cerca

Multimedia

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 4 luglio

  • foto

    Esame da ristorante per Alto. Al via fase 2 del locale capitolino

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 27 giugno