Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Organizzazioni Agricole » Olio, Unaprol disegna la nuova mappa del gusto

Organizzazioni Agricole

Olio, Unaprol disegna la nuova mappa del gusto

Sardegna, Umbria, Sicilia e Lazio sono le regioni che vincono la IV edizione del concorso nazionale “I migliori oli extra vergine tracciati Unaprol”. L’edizione del 2010, che ha visto la partecipazione delle 470 filiere dell’olio di oliva che seguono il programma di tracciabilità di Unaprol, ha trasformato l’adesione al concorso in una competizione virtuosa tra un centinaio circa di finalisti che si sono aggiudicati i vari posti in classifica delle categorie fruttato leggero, medio ed intenso dell’olio extra vergine di oliva 100% italiano.
Dal premio i migliori oli tracciati Unaprol emerge il profilo dell’olio extra vergine di oliva di qualità come protagonista della tavola degli italiani e motore dello sviluppo economico di un sistema di imprese che trova oggi, nel legame tra origine obbligatoria e territorio, il punto di equilibrio più alto rappresentato dall’eccellenza targata dal marchio I.O.O.% qualità italiana, il primo consorzio di filiera tutta agricola e italiana dell’olio extra vergine di oliva made in Italy.
I premi consegnati durante il SOL di Verona fotografano la nuova mappa del gusto del prodotto italiano. Ai primi classificati si aggiungono le gran menzioni e due nuove categorie di premi speciali: “OIL VIP” e “OIL CHEF” assegnati da una speciale giuria di esperti nel settore della comunicazione e della ristorazione.
Di seguito le tre categorie di oli extra vergine di oliva, fruttato leggero, medio, intenso, con i rispettivi vincitori dell’edizione 2010 del concorso.
RISULTATI IV EDIZIONE “I MIGLIORI OLI TRACCIATI UNAPROL”
FRUTTATO LEGGERO
I classificato: Az. Agricola Salvatore Sanna - Ittiri (SS) Sardegna
II classificato: Delogu Baingio Antonio & Delogu Leonardo - Ittiri (SS)
III classificato: Antica Compagnia Olearia Sarda di Antonio Gavino Fois - Alghero (SS)

Gran menzione fruttato leggero: Villa Caviciana - Grotte di Castro (VT); Soc. Agricola Trevi il Frantoio - Trevi (PG); Frantolio Acri Giovanni - Rossano (CS); Az. Agricola G. Salamone di Eugenia Gino – Agrigento; Uggias Antonino - Sennori (SS); Oleificio Stasi - Torre Santa Susanna (BR);

FRUTTATO MEDIO
I classificato: Soc. Agricola Mascio - Trevi (PG)
II classificato: Azienda Agraria Decimi - Bettona (PG)
II classificato: Ex Feudo Niscima di Marco Panzica - Caltanissetta

Gran menzione fruttato medio: Az. Agr. Luigi Guadalupi – Brindisi; Torretta s.r.l. - Battipaglia (SA); Frantoio Berti - Località Olmo (PG); Az. Agricola Domenico Lancia di Antonio Lancia - Rocca D'Arce (FR); Az. Agricola Rosso Bruno - Sulmona (AQ); Frantoio Montecchia - Morro D'Oro (TE)

FRUTTATO INTENSO
I classificato: Quattrociocchi Americo - Alatri (FR)
II classificato: Az. Agricola biologica Maggiarra Impero - Sonnino (LT)
II classificato: Biologica Orsini - Priverno (LT)

Gran menzione fruttato intenso: Azienda agricola Lucia Iannotta - Sonnino (LT); Az. Agricola Cetrone Alfredo - Sonnino (LT); Soc. Agricola dei Fratelli Riggio - Carlentini (SR); Az. Agricola Colle Rotondo – Priverno (LT); Az. Agricola Marcella Giuliani - Anagni (RM); Asprol Sicilia - Aragona (AG); Tenuta Piscoianni - Sonnino (LT)

PREMIO SPECIALE “OIL VIP”:
Frantolio Acri Giovanni - Rossano (CS)

PREMIO SPECIALE “OIL CHEF”:
Frantoio Oleario Guglielmi Saverio – Andria (Ba)

in data:06/07/2010

Cerca

Multimedia

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 4 luglio

  • foto

    Cristina Cattaneo e Daniela Gazzini, sesto centro profesionale. Aprono Le Serre - Botanical Garden Restaurant

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 27 giugno