Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Aziende » Parmalat, utile a -8%

Aziende

Parmalat, utile a -8%

Parmalat chiude il 2014 con fatturato in crescita del 9,5% (+3,7% a perimetro e cambi correnti a 5.547,6 milioni di euro, in aumento di 197,3 milioni) e un utile netto in calo a 203,1 milioni, in flessione dell'8,1% a causa di maggiori imposte e minori proventi finanziari netti e in linea con il 2013, a 221 mln, a cambi e perimetro costanti.

Il consiglio di amministrazione proporra' all'assemblea la distribuzione di un dividendo pari a euro 0,016 per ognuna delle 1.829.406.261 azioni ordinarie emesse alla data del 13 febbraio 2015 per un importo totale di euro 29.270.500. L'importo della cedola sara' messo in pagamento il 21 maggio 2015, con data di stacco cedola in Borsa il 18 maggio 2015 e record date 20 maggio 2015. Il margine operativo lordo si attesta a 439,7 milioni di euro, in aumento di 2,4 milioni (+0,6%) rispetto ai 437,2 milioni del 2013. A cambi e perimetro costanti ed escludendo gli effetti dell'iperinflazione in Venezuela, il margine operativo lordo risulta in aumento di 44,1 milioni (+9,7%) nonostante l'aumento del costo della materia prima latte, in particolare in Australia, Nord America ed Europa. Le disponibilita' finanziarie nette sono pari a 1.119,1 milioni di euro, in aumento di 53,5 milioni rispetto ai 1.065,6 milioni del 31 dicembre 2013.

Per il 2015, a tassi di cambio e perimetro costanti ed escluso l'effetto dell'iperinflazione, Parmalat stima un fatturato netto ed un margine operativo lordo in crescita intorno a livelli del 3-5%. Tali previsioni sono avvalorate dal buon andamento del gruppo registrato nell'ultimo trimestre del 2014 e dal trend di inizio anno. E' previsto inoltre un ulteriore aumento del fatturato di circa l'8-10% e di circa il 3-5% del margine operativo lordo dovuto alle nuove acquisizioni che saranno consolidate nel primo trimestre 2015 (in particolare, Latterie Friulane, Longwarry in Australia e Lbr in Brasile) e alle acquisizioni previste a partire dal secondo semestre 2015 (Brf in Brasile e Esmeralda in Messico), fatte salve le necessarie autorizzazioni attese.

Il direttore generale di Parmalat, Yvon Guerin, entrera' nel consiglio di amministrazione della societa' nella prossima assemblea di aprile, e sara' successivamente nominato amministratore delegato. Il consiglio ha convocato l'assemblea per il 16 aprile, con all'ordine del giorno l'approvazione del bilancio e la proposta dell'aumento degli amministratori da 7 a 8, con la nomina di un membro. "Il consiglio - e' scritto - ha ritenuto che la nomina ad amministratore dell'attuale direttore generale Yvon Guerin, finalizzata alla sua nomina ad amministratore delegato, possa contribuire a migliorare la governance della societa' rendendola maggiormente efficace".

 

in data:06/03/2015

Cerca

Multimedia

  • video

    Per gli 80 anni di Batman il dolce lungo un metro e mezzo del maître chocolatier Davide Comaschi

  • foto

    Bistrot 4.5, il valore aggiunto è l'ingrediente speciale

  • video

    Food delivery, fatturato a 350 milioni di euro nel 2018, + 69%