Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Salute e Alimentazione » Pistacchi, una ricerca Usa dimostra che non sono pericolosi per la "linea"

Salute e Alimentazione

Pistacchi, una ricerca Usa dimostra che non sono pericolosi per la "linea"

 Mangiare e degustare pistacchi non sembra più tanto pericoloso per il mantenimento della “linea”. Secondo uno studio presentato nel corso della conferenza Experimental Biology svolta a Washington (Usa) dai ricercatori del Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti solo una parte dei grassi contenuti dal prodotto vengono assorbiti dall'organismo.

I test scientifici, condotti su 16 soggetti ai quali è stato chiesto di seguire una dieta che prevedeva una dose quotidiana di pistacchi, ha provato che il valore energetico di una porzione del frutto secco (30 grammi) risultava inferiore del 5,9% rispetto a quanto calcolato in precedenza : circa 160 calorie ogni 30 grammi.

''L’analisi dimostra che il grasso contenuto nei pistacchi non viene completamente digerito o assorbito - ha spiegato il ricercatore David Baer. Pertanto - ha continuato - questi frutti risultano dotati di un valore energetico più basso di quanto creduto fino a oggi''.

in data:15/04/2011

Cerca

Multimedia

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 4 luglio

  • foto

    Cristina Cattaneo e Daniela Gazzini, sesto centro profesionale. Aprono Le Serre - Botanical Garden Restaurant

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 27 giugno