Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Il Prodotto » Salame Cacciatore Dop: giro d’affari al consumo di oltre 50 milioni di euro

Il Prodotto

Salame Cacciatore Dop: giro d’affari al consumo di oltre 50 milioni di euro

Dal Consorzio Cacciatore Italiano arrivano i dati del 2017: sono stati prodotti e certificati oltre 3.500.000 Kg di Salamini Italiani alla Cacciatora per un giro d’affari al consumo di oltre 50 milioni di euro, sostanzialmente in linea con l’anno precedente. Anche sul fronte dell’export, il dato è positivo: si stima che oltre 980.000 Kg di Salamini Italiani alla Cacciatora, che rappresenta il 28% sulla produzione totale, venga destinata ai Paesi oltre confine: Germania in testa, seguita da Belgio, Austria e Francia. Dunque, numeri interessanti per questo piccolo salume, dal peso generalmente inferiore ai 200g, che tra i salami tutelati Dop (Denominazione di Origine Protetta) e Igp (Indicazione Geografica Protetta) mantiene- si legge in una nota-  saldamente il primo posto, rappresentando circa il 30% della produzione totale dei salami Dop e Igp.

Un’ulteriore e importante novità ha riguardato poi il Disciplinare di produzione della Dop. E’ infatti stato avviato un processo che ha portato all’eliminazione dei derivati del latte dagli ingredienti consentiti. Questa scelta ha l’obiettivo di offrire prodotti con uno standard qualitativo ancora più elevato, caratterizzato da una ricetta sempre più semplice e naturale, e di rispondere alle richieste dei consumatori con problemi d'intolleranza o allergia verso il latte e i suoi derivati.

in data:08/03/2018

Cerca

Multimedia

  • video

    Il Maestro Pupi Avati evoca la sacralità della tavola e ricorda la centralità del cibo

  • foto

    Davide Del Duca di Osteria Fernanda: Amatriciana, guanciale croccante

  • video

    Spreco alimentare, il consorzio Zampone e Cotechino Modena Igp invita al riuso creativo