Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Organizzazioni Agricole » Sbarca in Germamia il progetto sulla qualità dell'Unaprol

Organizzazioni Agricole

Sbarca in Germamia il progetto sulla qualità dell'Unaprol

La Germania sempre piu’ motore trainante dell’economia europea anche per l’olio extra vergine di oliva di alta qualità. Per l’Italia rappresenta il migliore mercato di sbocco e nei primi nove mesi del 2009 registra una progressione dell’export pari al 5% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno sfiorando le 30 mila tonnellate di prodotto importato dal Belpaese per un controvalore che supera i 70 milioni di Euro.
Merito - si legge in una nota - anche della campagna promozionale triennale, Olio Extra Vergine di Oliva: qualità europea proposta da Unaprol - consorzio olivicolo Italiano e finanziata con il contributo della Unione Europea e del ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali.
I dati sono emersi oggi al Biofach di Norimberga durante il seminario promosso da Unaprol sull’olio extra vergine di oliva, cui ha fatto seguito una prova di degustazione guidata di oli extra vergini di oliva biologici, realizzati con la collaborazione di Buonitalia Spa.
Un’azione finalizzata a promuovere il consumo consapevole dell’olio extra vergine di oliva nel mercato interno dell’Europa, e in Germania in particolare, dove l’olio extra vergine di oliva e’ entrato a far parte a pieno titolo dell’alimentazione tedesca. A questo risultato si e’ giunti attraverso un’informazione adeguata rivolta ai nuovi consumatori sulla qualita’ del prodotto, i suoi usi in cucina, sull’etichettatura UE, gli aspetti relativi alla rintracciabilita’ ed i riconoscimenti sulle designazioni di origine e di qualita’ Dop, Igp e Bio.
Al Biofach di Norimberga lo stand di Unaprol, Mipaaf e UE, punto di riferimento per i consumatori tedeschi attratti dal servizio dell’etichettatura innovativa con il sistema della tracciabilita’ di prodotto con l’sms sul cellulare e’ allestito su centocinquanta metri quadrati di isole del gusto e di degustazioni che raccontano la grande offerta di sapori degli oli extra vergini di oliva a certificazione europea. “Il progetto di Unaprol migliora l’offerta di prodotto di alta qualita’ che circola in Europa raccontando la storia del prodotto e dei territori di produzione”. Ha riferito il presidente di Unaprol Massimo Gargano che aggiunge, “la certificazione UE sulla qualità dell’olio extra vergine di oliva, riconosciuto sempre piu’ dal consumatore tedesco come prodotto della salute, migliorera’ il mercato e aiutera’ gli stessi consumatori a distinguere la qualita’, separandola dall’offerta di prodotto indistinto, spesso coperto dall’anonimato”.
Il programma olio extra vergine di oliva: qualità europea che con il Biofach entra nel secondo anno di attivita’, prevede un articolato un calendario di iniziative in Germania. Incontri con la stampa, degustazioni guidate e mini corsi di assaggio. Promozione nei principali punti vendita, ristoranti e gourmet, partecipazione a fiere ed incoming di operatori. Ad arricchire il quadro di iniziative vi è anche una campagna di immagine coordinata, materiale promozionale contenente ricette tipiche regionali abbinate all’olio extra vergine di oliva e informazioni utili per stimolare l’uso consapevole dell’olio extra vergine di oliva.
Fino al 2011 sono previste azioni anche in Francia e nel Regno Unito, tese a sensibilizzare e informare responsabili degli acquisti, gastronomi, cuochi, ristoratori, attraverso workshop e incontri BtoB.

in data:06/07/2010

Cerca

Multimedia

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 4 luglio

  • foto

    Cristina Cattaneo e Daniela Gazzini, sesto centro profesionale. Aprono Le Serre - Botanical Garden Restaurant

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 27 giugno