Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » La Novità di Mercato » Svolta green per Tinazzi: sul mercato una linea di vini biologici dedicata all’export

La Novità di Mercato

Svolta green per Tinazzi: sul mercato una linea di vini biologici dedicata all’export

Una nuova linea biologica, composta da 10 nuovi vini di territorio e dedicata al mercato internazionale. E’ quanto propone Tinazzi, gruppo di cantine con sede a Lazise (Verona) e produzioni in Veneto e Puglia. La nuova linea di vini è composta dalla selezione delle migliori uve provenienti da agricoltura biologica: Cabernet Trevenzie Igp, Merlot Igp Trevenezie, Corvina Verona Igp, Pinot grigio delle Venezie Dop e Garganega Igp in Veneto e Primitivo Puglia Igp, Negroamaro Puglia Igp, Rosso Puglia Igp, Chardonnay Puglia Igp e Malvasia Bianca Igp in Puglia.

La linea di vini biologici Tinazzi sarà distribuita sia nella Grande distribuzione organizzata (Gdo) sia nei negozi specializzati degli oltre 55 Paesi in cui l’azienda è presente, mentre in Italia i 10 nuovi vini sono già acquistabili online sull’e-commerce di Tinazzi al link: shop.tinazzi.it

Russia, Polonia, Europa tradizionale, Cina e Usa tra i mercati di riferimento per la linea bio, caratterizzata da un packaging fresco e innovativo e dalla novità del tappo stelvin. Secondo una ricerca condotta da AstraRicerche per Tinazzi in 5 diversi mercati (Russia, Polonia, Europa tradizionale, Cina e Usa) la maggior parte dei consumatori abituali di vino reputa i prodotti biologici più sicuri per la salute (76,5%) e in grado di preservare la natura e l’ambiente (75,6%). Il 78.5% dei consumatori, inoltre, si è detto interessato al vino biologico.

“Tinazzi investe sulla qualità, sulla ricerca e sulla comprensione dei bisogni del consumatore – afferma il titolare del gruppo Gian Andrea Tinazzi –. Mai come nell’ultimo anno, infatti, è cresciuta l’attenzione verso uno stile di vita più attento e rispettoso dell’ambiente. Questo rispetto della filiera di approvvigionamento si traduce in una maggiore attenzione alla qualità della vita: la nostra vita e quella delle nostre famiglie”

in data:02/12/2021

Cerca

Multimedia

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 4 luglio

  • foto

    Untitled 53, il cuore oltre l'ostacolo- Patas bravas Rivisitata

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 27 giugno