Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Organizzazioni Agricole » Unaprol, organizzato in Russia un educational dell’olio extra vergine di oliva

Organizzazioni Agricole

Unaprol, organizzato in Russia un educational dell’olio extra vergine di oliva

L’Italia dell’olio extra vergine di oliva che produce vero made in Italy punta strategicamente su I.O.O.% qualità italiana per promuovere all’estero il prodotto italiano garantito dal sistema di tracciabilità di Unaprol.
E mentre si attende - si legge in una nota - che entri nella fase operativa nelle prossime settimane l’intesa tra Ministero dello Sviluppo Economico e l’Unaprol, siglata a Verona nel corso dell’ultimo Sol, continua l’azione di sensibilizzazione del Consorzio Olivicolo Italiano nei confronti dei consumatori della Federazione russa.


“Il nostro obiettivo ha riferito il presidente di Unaprol Massimo Gargano è di intensificare la rete di contatti internazionali per offrire alle aziende olivicole che hanno fatto la scelta di I.O.O.% qualità italiana di cogliere maggiori opportunità commerciali proprio su questi nuovi mercati di consumo, definiti emergenti per l’olio extra vergine di oliva”.
Unaprol, pertanto, dopo la tappa di San Pietroburgo, organizza in questi giorni a Mosca con la collaborazione di Veronafiere un educational dell’olio extra vergine di oliva con prove di degustazione, corsi di assaggio, un seminario sull’olivicoltura italiana e workshop dedicati ai buyer, ristoratori e chef.


L’iniziativa è inserita nel contratto di filiera sottoscritto attravero ISA, l’Istituto per i Servizi Agroalimentari, tra Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali e Unaprol, che prevede per tre anni un articolato calendario di iniziative promozionali e di sensibilizzazione nei confronti di nuovi consumatori.
L’Italia è il terzo partner commerciale della Federazione Russa. Tutti i settori del Made in Italy godono di un’immagine forte e di grande qualità e il consumatore russo incomincia a mostrare un interesse crescente per l’olio extra vergine di oliva italiano.
Le migliori condizioni economiche, più favorevoli rispetto a qualche anno fa, stanno incoraggiando il consumo di olio extra vergine di oliva non solo presso i “nuovi ricchi” sempre più attenti alla qualità, al mangiar bene, al saper scegliere i prodotti, ma anche presso una nuova categoria emergente, la “classe media”. Si tratta di una nuova middle classe russa che registra redditi tra i più elevati in Europa, abita in prevalenza a Mosca e San Pietroburgo, e per il cibo è disposta a spendere di più per portare a tavola prodotti di qualità.


Un ruolo essenziale nella diffusione dell’immagine e dei prodotti Made In Italy e dell’olio extra vergine di oliva viene svolto dalla ristorazione italiana, sempre più diffusa nelle due grandi città. La cucina italiana si classifica al terzo posto nelle preferenze dei russi, dopo quella nazionale e caucasica, staccando almeno di 10 punti percentuali tutte le altre, tra cui la cinese e la francese.
Negli ultimi due anni, inoltre, si sta diffondendo, soprattutto a Mosca, una nuova categoria di boutique gastronomiche per i consumatori più sofisticati e abbienti, con vini, olio extra vergini di oliva e altri prodotti alimentari di provenienza straniera, offerti con prodotti russi d’alta gamma.


“In questa prospettiva si colloca l’impegno di Unaprol” – riferisce Massimo Gargano - che aggiunge, “puntiamo a rafforzare nei nuovi consumatori la capacità di saper distinguere e scegliere sul mercato l’alta qualità italiana di I.O.O.%. Una qualità unica al mondo che nella discontinuità del territorio coniuga i mille sapori dell’olio extra vergine di oliva italiano”. In Russia in questi giorni anche gli oli extra vergini di oliva che hanno partecipato alla selezione regionale dell’Umbria dell’Ercole Olivario. L’iniziativa è stata curata dalla Camera di Commercio di Perugia.

in data:06/07/2010

Cerca

Multimedia

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 4 luglio

  • foto

    Cristina Cattaneo e Daniela Gazzini, sesto centro profesionale. Aprono Le Serre - Botanical Garden Restaurant

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 27 giugno