Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Organizzazioni Agricole » Unaprol aumenta il capitale

Organizzazioni Agricole

Unaprol aumenta il capitale

Aumento di capitale per Unaprol – Consorzio Olivicolo Italiano, società consortile a responsabilità limitata. La decisione del comitato di gestione, avallata dal consiglio di sorveglianza nella prima riunione dopo l’insediamento degli organi a dicembre 2009, “apre le porte di Unaprol a nuovi soggetti della filiera dell’olio extra vergine di oliva I.O.O.% di alta qualità italiana”. Afferma il direttore Ranieri Filo della Torre che aggiunge “questa decisione rafforza il progetto Unaprol di costruire la prima filiera dell’olio extra vergine di oliva tutta agricola e italiana”.
Una sfida già recepita dal territorio e che il comitato di gestione ha già colto varando l’ingresso della società cooperativa Agrinova di Caulonia in provincia di Catanzaro che rappresenta gli interessi di circa 150 imprese agricole. Società cooperativa specializzata nel condizionamento, imbottigliamento valorizzazione e commercializzazione di oli extra vergini di oliva tracciati 100% italiani della varietà Carolea e Geracese e dell’intera filiera di agrumi calabresi, la Agrinova aderisce al progetto I.O.O.% alta qualità italiana.
Si tratta del brand di Unaprol per l’olio extra vergine di oliva che presto potrebbe diventare il marchio ombrello dell’alta qualità anche per altri segmenti della filiera agricola italiana.
La Calabria è la seconda regione per produzione di olive ed olio in Italia. L’olivicoltura calabrese si estende su una superficie di 217.000 ettari circa, dislocati prevalentemente nelle aree collinari e pedocollinari dei versanti jonico, tirrenico e delle zone interne. L’olivicoltura è il comparto fondamentale dell’agricoltura della regione. In termini di reddito rappresenta il 25% della produzione lorda vendibile. Le imprese olivicole calabresi sono più di 160.000. Rilevante il loro apporto sul piano dell’occupazione diretta ed indotta.
L’azione di Unaprol continua intanto nel coordinare e realizzare programmi, ricerche, studi e servizi finalizzati alla riduzione dei costi di produzione, alla promozione ed al migliore collocamento commerciale della produzione olivicola tracciata e di alta qualità italiana.

in data:06/07/2010

Cerca

Multimedia

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 4 luglio

  • foto

    Cristina Cattaneo e Daniela Gazzini, sesto centro profesionale. Aprono Le Serre - Botanical Garden Restaurant

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 27 giugno