Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Di che Dop&Igp sei ? » Pagnotta del Dittaino Dop

Di che Dop&Igp sei ?

Pagnotta del Dittaino Dop

La domanda di riconoscimento della “Pagnotta del Dittaino” DOP è stata inviata agli Uffici Comunitari della Commissione Europea il 5 Dicembre 2006.

Prodotto e peculiarità distintive
Si presenta nella tradizionale forma rotonda con una pezzatura compresa tra 500 e 1.100 grammi, ovvero come mezza pagnotta affettata. La crosta, di spessore compreso tra 3 e 4 mm, è di tenacità media. La mollica è di colore giallo tenue con alveolatura a grana fine, compatta e uniforme con elasticità elevata. L’umidità del prodotto non supera il 38 per cento e le sue caratteristiche sensoriali, quali odore, sapore e freschezza, si mantengono fino a 5 giorni dalla data di produzione. Le operazioni di coltivazione e raccolta del grano e le operazioni di produzione e confezionamento della DOP “Pagnotta del Dittaino” devono avvenire all’interno dell’areale di produzione al fine di garantire la tracciabilità ed il controllo e per non alterare la qualità del prodotto e le sue peculiari caratteristiche definite.

Zona di produzione
La zona di produzione della D.O.P. “Pagnotta del Dittaino” interessa i comuni di Agira, Aidone, Assoro, Calascibetta, Enna, Gagliano Castelferrato, Leonforte, Nicosia, Nissoria, Piazza Armerina, Regalbuto, Sperlinga, Valguarnera Caropepe, Villarosa in provincia di Enna ed i comuni di Castel di Iudica, Raddusa e Ramacca in provincia di Catania.

in data:17/06/2010

Cerca

Multimedia

  • video

    Per gli 80 anni di Batman il dolce lungo un metro e mezzo del maître chocolatier Davide Comaschi

  • foto

    Bistrot 4.5, il valore aggiunto è l'ingrediente speciale

  • video

    Food delivery, fatturato a 350 milioni di euro nel 2018, + 69%