Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Organizzazioni Agricole » Al via i saldi per panettoni, pandori e torroni

Organizzazioni Agricole

Al via i saldi per panettoni, pandori e torroni

Al via i ''saldi''per gli acquisti dei prodotti tipici di Natale offerti a prezzi scontatissimi per cotechini, pandori, panettoni, torroni, frutta secca, lenticchie, spumanti ed altre specialita'. E' quanto afferma la Coldiretti nel sottolineare che con il via ai saldi alimentari di Natale, a conclusione delle festivita' di fine anno. c'e' l'opportunita' di risparmiare per motivi esclusivamente commerciali che non influiscono in alcun modo sulle caratteristiche qualitative dei prodotti.

Si tratta spesso - sottolinea la Coldiretti - di molti alimenti tipicamente natalizi che non possono essere conservati per il prossimo anno tra i quali soprattutto pandori, panettoni, torroni, cotechini, zamponi, ma anche la frutta secca o gli spumanti secondo formule diverse che vanno dal uno per due al due per tre ma possono essere offerti anche sconti rilevanti arrivano al dimezzamento dei prezzi.
Offerte di grande qualita' per i prodotti artigianali sono disponibili nelle aziende agricole e nei mercati degli agricolori di Campagna Amica aperti in molte citta'.
Una opportunita' per quanti non sono ancora completamente appagati dai menu' delle feste di fine anno durante le quali - stima la Coldiretti - sono stati portati in tavola dagli italiani oltre cento milioni di chili tra pandori e panettoni, ottanta milioni di bottiglie di spumante, ventimila tonnellate di pasta, 8 milioni di cotechini e frutta secca, pane, carne, salumi, formaggi e dolci per un valore complessivo di oltre cinque miliardi di euro, solamente tra il pranzo di Natale e i cenoni della Vigilia e di Capodanno.
E' necessario tuttavia - consiglia la Coldiretti - fare attenzione alle data di scadenza obbligatoriamente indicate nelle confezioni per evitare di consumare prodotti scaduti.
Per quanto riguarda in particolare lo zampone e il cotechino, che per il 95% vengono consumati nel corso delle festivita' di fine anno, anche se la scadenza del prodotto sottovuoto e' generalmente di due anni, sono iniziate presso supermercati e negozi di alimentari - informa la Coldiretti - interessanti offerte con sensibili sconti sul prodotto offerto alla vigilia di Natale. C'e' quindi la possibilita' di allungare il periodo di consumo di questi alimenti a base di carne di maiale che possono essere serviti accompagnati in gustose preparazioni da legumi e purea di patate.
Ma anche per lo spumante italiano che ha accompagnato i consumatori nel nuovo anno in tutto il mondo dove sono state stappate circa 140 milioni di bottiglie, un numero che ha sancito lo storico sorpasso sullo champagne. Le offerte offrono dunque - conclude la Coldiretti - una interessante occasione per continuare a brindare poiche' gli spumanti italiani hanno un prezzo contenuto rispetto allo champagne che in alcuni casi e' stato ridotto dopo l'Epifania, e possono essere gustati, soprattutto quelli secchi o semi secchi, come vini da tavola a tutto pasto, sempre ovviamente in quantita' moderate, garantendo benefici nella funzione digestiva.

in data:06/07/2010

Cerca

Multimedia

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 4 luglio

  • foto

    Cristina Cattaneo e Daniela Gazzini, sesto centro profesionale. Aprono Le Serre - Botanical Garden Restaurant

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 27 giugno