Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Agronews » “Firma e pesta”, tappa a Bologna per la candidatura Unesco del pesto

Agronews

“Firma e pesta”, tappa a Bologna per la candidatura Unesco del pesto

In programma a Fico Eataly World una giornata per la raccolta firme e il Campionato mondiale al Mortaio

Roma- “Firma e pesta”, la raccolta di firme a sostegno della candidatura del Pesto genovese al mortaio come patrimonio dell’Unesco continua domani 17 maggio a Bologna a Fico Eataly World in occasione della giornata dedicata a conoscere, assaggiare e promuovere il pesto ligure. a candidatura fino a questo momento ha raggiunto 30mila sottoscrizioni.

Sempre nella stessa giornata il Parco agroalimentare, con la collaborazione dell’associazione Palatifini di Genova e della Regione Liguria, ospita la Gara di qualificazione per il Campionato Mondiale di Pesto al Mortaio 2020: alle 11,30, al grido “Pronti, al pesto, via”, dieci concorrenti tra cui cuochi dilettanti, amatori e professionisti, si sfideranno in grembiule verde a colpi di pestello. A valutarli sarà una giuria composta dall’assessore regionale al Turismo della Regione Liguria, Gianni Berrino, Roberto Panizza dell’associazione Palatifini, il Campione del mondo di Pesto al Mortaio Emiliano Pescarolo, l’amministratore delegato di Fico Eataly World Tiziana Primori, lo chef stellato Alberto Bettini, e il produttore di eccellenze olearie da oliva Taggiasca Franco Boeri Roi. Una speciale giuria di food blogger assegnerà inoltre il riconoscimento speciale al concorrente che otterrà il maggiore gradimento delle esperte, mentre Il pubblico potrà assaggiare la ricetta della tradizione. 

 

in data:16/05/2018

Cerca

Multimedia

  • video

    Il Maestro Pupi Avati evoca la sacralità della tavola e ricorda la centralità del cibo

  • foto

    Davide Del Duca di Osteria Fernanda: Amatriciana, guanciale croccante

  • video

    Spreco alimentare, il consorzio Zampone e Cotechino Modena Igp invita al riuso creativo