Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » L'indirizzo » “Obikà”, la logica del sushi bar applicata ad un prodotto italiano

L'indirizzo

“Obikà”, la logica del sushi bar applicata ad un prodotto italiano

Il progetto di ristorazione 100% made in Italy, nato nel 2004 da un’idea di Silvio Ursini, pone la mozzarella di bufala campana Dop al centro della propria proposta gastronomica. Cibo pulito, fresco e preparato a vista la strategia vincente

Roma- Fa il verso ad una parola giapponese ma in realtà in napoletano vuol dire “eccolo qua!”. La sua strategia vincente è invece quella di applicare ad un prodotto italiano la logica del sushi bar: cibo pulito, fresco, preparato a vista e servito con un cerimoniale antico e perfetto. "Obikà Mozzarella Bar", il progetto di ristorazione 100% made in Italy che pone la mozzarella di bufala campana Dop al centro della propria proposta gastronomica, compie i suoi primi 10 anni. Ora, dopo l’apertura di nove locali sul territorio nazionale 3 a Roma, 2 a Milano, 1 a Firenze, 1 a Palermo, 1 nell'aeroporto di Roma Fiumicino e 1 nell'aeroporto di Milano Malpensa e nove all’estero (4 a Londra, 2 a Los Angeles e 1 a New York) e 2 a Tokyo), punta a rafforzare ulteriormente la propria presenza internazionale con 2 nuove aperture nei prossimi 3 mesi: un secondo ristorante sarà inaugurato a New York mentre il format approderà per la prima volta negli Emirati Arabi Uniti, nella città di Dubai.

Nato a Roma nel 2004, nato da un’idea Silvio Ursini, fondatore e presidente di "Obikà", il locale si contraddistingue per la ricerca continua di prodotti artigianali e genuini, tipici della tradizione, caratterizzati da un'altissima qualità e preparati a vista con l’obiettivo di diffondere gusti e sapori del nostro ricco territorio. Sia in Italia che all’estero i ristoranti "Obikà" utilizzano e servono esclusivamente le vere mozzarelle di bufala campana Dop. Mozzarelle- viene spiegato dai titolari- che provengono da caseifici selezionati con una filiera tracciabile in tutte le fasi e certificati all'interno della zona d'origine stabilita dalla disciplinare del consorzio di tutela della mozzarella di bufala campana Dop.

Tre, in particolare, le varietà offerte in menù, molto rare da trovare negli altri locali: la bufala di Paestum, quella aversana e la versione affumicata con paglia vera. Inoltre, è possibile assaggiare gustose ricette che abbinano alla mozzarella di bufala una serie di prodotti selezionati e di alta qualità, come primi e secondi piatti, esclusive pizze e raffinati dessert.

in data:25/04/2014

Cerca

Multimedia

  • video

    Per gli 80 anni di Batman il dolce lungo un metro e mezzo del maître chocolatier Davide Comaschi

  • foto

    Bistrot 4.5, il valore aggiunto è l'ingrediente speciale

  • video

    Food delivery, fatturato a 350 milioni di euro nel 2018, + 69%