Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » L'indirizzo » “Ristorante Sarri”, menù stellato e ricerca gastronomica a Km zero

L'indirizzo

“Ristorante Sarri”, menù stellato e ricerca gastronomica a Km zero

Nuova sfida per lo chef di Imperia Andrea Sarri che apre nella citta ligure, nella zona del borgo dei pescatori, un nuovo luogo di incontro per gli amanti della buona cucina

Roma- La marcia in più sono la continua ricerca gastronomica e l’ attenzione dedicata alla scelta degli ingredienti a km zero. La garanzia è il sapiente utilizzo delle materie prime sempre freschissime e di stagione. Andrea Sarri, chef stellato Michelin e presidente dell’Associazione Jeunes Restaurateurs d’Europe, inizia una nuova avventura con il “Ristorante Sarri”.

Con la mission di essere un delizioso luogo di incontro per gli amanti della buona cucina e situato ad Imperia nella zona di Prino (il borgo di pescatori che prende il nome dal torrente omonimo), il locale si affaccia sul mare e si inserisce all’interno dell’incantevole cornice delle tipiche case color pastello del Lungomare Cristoforo Colombo (Via Lungomare Cristoforo Colombo, 108 - Borgo Prino).

Il menù proposto è caratterizzato da piatti con verdure e gli ortaggi che provengono dall’azienda agricola della famiglia della moglie Alessandra, da un’ottimo olio, mentre il pesce viene fornito direttamente dai pescatori locali e la carne arriva dalla storica bottega Martini di Boves in provincia di Cuneo, simbolo di qualità assoluta. Anche la cantina svolge un ruolo di primo piano con un’offerta di più di duecento prestigiose etichette conservate in tegole antiche, ma non è solo uno spazio dedicato alla conservazione dei vini: nella cantina infatti si può cenare in modo molto intimo su un meraviglioso tavolo di cristallo posto al centro dell’ambiente.

L’ambiente della sala, accogliente e confortevole, è esaltato dai colori caldi degli arredi e dalla presenza di un materiale come il legno che dona agli spazi un tocco romantico e famigliare allo stesso tempo. La capienza della sala è di circa cinquanta coperti a cui se ne aggiungono altri venticinque esterni, collocati in un dehors esterno affacciato sul mare.

in data:20/04/2014

Cerca

Multimedia

  • video

    Per gli 80 anni di Batman il dolce lungo un metro e mezzo del maître chocolatier Davide Comaschi

  • foto

    Bistrot 4.5, il valore aggiunto è l'ingrediente speciale

  • video

    Food delivery, fatturato a 350 milioni di euro nel 2018, + 69%