Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Agronews » Asia e Sud Est asiatico trainano mercato del latte

Agronews

Asia e Sud Est asiatico trainano mercato del latte

La Cina, principale Paese importatore nel settore lattiero caseario a livello planetario, ha segnato un’accelerazione dell’import di burro, latte confezionato, polvere di latte intero, formaggio

Roma- Cresce la domanda mondiale di latte, con importazioni globali fra gennaio e dicembre 2019 nell’ordine del 3,7% su base tendenziale, trainate dall’Asia e dal Sud Est Asiatico (+6,7% rispetto ai 12 mesi precedenti) e con l’Africa, continente al centro della 114ª edizione di Fieragricola, in corso a Veronafiere fino a sabato 1 febbraio, che mostra una domanda in crescita del 4,7 per cento. I dati, affermano gli analisti di Clal.it, portale di riferimento per il settore lattiero caseario, è una premessa positiva per una sostanziale stabilità dei prezzi, almeno per il primo semestre del 2020. 

La Cina è il primo Paese importatore di latte e derivati al mondo, con volumi ritirati in costante crescita. La Cina, principale Paese importatore nel settore lattiero caseario a livello planetario, anche nel mese di novembre ha segnato un’accelerazione dell’import di burro (+108% su base tendenziale), latte confezionato (+7%), polvere di latte intero (+55,8%), formaggio (+20 per cento).

La Lombardia è la prima regione lattiera d’Italia con una produzione di 4.862.436 tonnellate (dato gennaio-novembre 2019, fonte: Clal.it) pari al 44% del totale nazionale.

in data:30/01/2020

Cerca

Multimedia

  • video

    Grimbergen, i monaci tornano a produrre birra dopo 220 anni

  • foto

    Bistrot 4.5, il valore aggiunto è l'ingrediente speciale

  • video

    ‘Diamoci un taglio, beviamoli in purezza’, due giorni di full immersion