Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Agronews » Cuori infranti per il Noma: chiuso il ristorante di René Redzepi

Agronews

Cuori infranti per il Noma: chiuso il ristorante di René Redzepi

Il locale guidato dallo chef, riconosciuto nel 2014 come il migliore al mondo da "The world's 50 Best restaurants", ha servito l'ultimo menù il 24 febbraio. Nei progetti futuri un'attività ristorativa all'interno di una fattoria urbana

Roma- Appassionati, esperti critici gastronomici, gourmet dell’ultima ora e gastrofighetti incalliti perdono uno dei riferimenti della ristorazione mondiale: il Noma di Copenaghen ha chiuso le porte. L’ultimo servizio offerto dal mitico chef René Redzepi del locale di Strandgade 93 è stato servito il 24 febbraio. Il locale nel 2014 è stato il migliore del pianeta con il premio assegnato allo chef dal prestigioso "The world's 50 Best restaurants".

Secondo fonti aggiornate la chiusura è da considerare solo come una fase che consentirà di fare ricerca e di rinnovarsi in linea con i progetti futuri dello chef René Redzepi che secondo i beni informati sarà a capo di una fattoria urbana dove sorgerà entro l’anno il suo nuovo ristorante in una proprietà acquistata dallo stesso cuoco alle porte di Christiania.

in data:25/02/2017

Cerca

Multimedia

  • video

    A Pasqua arriva la colomba al Parmigiano Reggiano di Claudio Gatti

  • foto

    Davide Del Duca di Osteria Fernanda: Amatriciana, guanciale croccante

  • video

    ‘Chef Ma Non Troppo’, Fede&Tinto raccontano “L’Italia in Cucina”