Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Agronews » Fondazione Matera 2019, accordo con i cuochi italiani

Agronews

Fondazione Matera 2019, accordo con i cuochi italiani

Un protocollo d'intesa tra la Fondazione Matera 2019, l'Unione regionale cuochi lucani e la Federazione italiana cuochi per sviluppare la reciproca collaborazione per azioni di sistema nel settore turistico, ristorativo e culturale, promuovendo il binomio prodotto - territorio. A firmare il documento nella citta' dei Sassi, presso la sede della fondazione, il presidente della Fondazione Matera 2019 Salvatore Adduce, il presidente della Federazione italiana cuochi Rocco Cristiano Pozzulo, e il presidente dell'Unione regionale cuochi lucani, Rocco Giubileo.

"La collaborazione - si legge nella nota - sara' sviluppata individuando e promuovendo sinergie per il miglioramento delle produzioni gastronomiche e agroalimentari tipiche regionali e il rispetto dei criteri di qualita', sicurezza alimentare e sostenibilita', incentivando l'informazione, come anche l'identificazione e conoscenza dei prodotti agroalimentari presso utenti e consumatori per renderne consapevoli le scelte". "Questa collaborazione - ha spiegato Salvatore Adduce - rappresenta un'importante occasione di promozione di Matera 2019. I cuochi saranno ambasciatori del programma culturale di Matera 2019".

in data:11/05/2018

Cerca

Multimedia

  • video

    Il Maestro Pupi Avati evoca la sacralità della tavola e ricorda la centralità del cibo

  • foto

    Davide Del Duca di Osteria Fernanda: Amatriciana, guanciale croccante

  • video

    Spreco alimentare, il consorzio Zampone e Cotechino Modena Igp invita al riuso creativo