Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Libri da Gustare » Gambero Rosso. Roma 2013

Libri da Gustare

Gambero Rosso. Roma 2013

Ventitreesima edizione della Guida di Roma del Gambero Rosso, ricca e articolata come poche altre, più facile da consultare e più ghiotta da leggere. Con 1250 indirizzi selezionati e con ben oltre 100 novità recensite riconoscibili da un apposito simbolo, l’edizione 2013 si arricchisce di innovativi premi e nuove classificazioni.


La piazza irrequieta ed effervescente della Capitale, mentre da una parte vede stabile l’inossidabile Heinz Beck chef de La Pergola dell’Hotel Rome Cavalieri, unico Tre Forchette di questa edizione con ben 95 punti, dall’altra registra il crescente successo della cucina fusion, dei locali etnici ma anche delle trattorie, tradizionali o moderne che siano, con le loro interpretazioni dei piatti del repertorio romanesco.
Accanto a “big” come Anthony Genovese, Oliver Glowig e Salvatore Tassa che si aggiudica il primo posto come migliore cucina con il suo ristorante Le Colline Ciociare di Acuto, tra le new entry ecco approdare Noda Kotaro in via Veneto al Magnolia e il ristorante Pipero al Rex che raggiunge le Due Forchette con il giovane chef Luciano Monosilio che si aggiudica anche il Premio Provincia di Roma come Giovane Chef Emergente.

Un’edizione che mai come quest’anno dimostra di essere stata pensata per chiunque, universitari e professionisti, per chi viaggia e per chi ama il proprio quartiere, per curiosi e per fanatici e soprattutto che si vuole adeguare al periodo di crisi segnalando la qualità che non intacca il portafoglio. Confermati infatti i premi qualità/prezzo  e classificati per la prima volta birrerie, etnici e pizzerie, con una valutazione che va da uno a tre, rispettivamente, boccali, mappamondi e pizzerie. Due i locali premiati con i Tre Spicchi per l’eccellenza delle loro pizze: La Fucina al Portuense e Sforno al Tuscolano.

Altra novità, sempre per il concetto di “alta qualità per tutti”, è l’indicazione delle tavole con menu per celiaci.
E a premiare insegne, progetti, uomini e donne che di cibo e vino (e birra) fanno anche cultura ecco per la prima volta i Premi Roma 2013, a chi si è distinto nell’inventare formule inedite o nell’investire in una crescita qualitativa, continua e costante.
Altra novità è il Premio Lunch d’autore assegnato al ristorante Metamorfosi con lo chef Roy Caceres.

Settimo anno consecutivo di collaborazione tra Gambero Rosso e la Provincia di Roma sempre più convinta che i prodotti enogastronomici e tutte le attività legate alla cucina e alla ristorazione costituiscano un pezzo importante dell’identità e della creatività di un territorio. Con i premi ai cosiddetti “Artigiani del Territorio” (vedi allegato) si cerca di mettere in luce le eccellenze
dell’enogastronomia romana che contribuisce a far crescere un settore determinante per Roma e che porta a creare nuove opportunità per il turismo e l’economia.

Ma la guida di Roma 2013 vuole essere sempre più in grado di offrire alternative di ristorazione per tutti. Confermata quindi e ancora più ricca di segnalazioni la sezione mangiarsempre così come i premi del Gruppo del Gusto dell’Associazione Stampa Estera in Italia, valido interlocutore per la città e dell’Italia vista dagli stranieri

in data:07/06/2012

Cerca

Multimedia

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 4 luglio

  • foto

    Cristina Cattaneo e Daniela Gazzini, sesto centro profesionale. Aprono Le Serre - Botanical Garden Restaurant

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 27 giugno