Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Agronews » La pasticceria Cova festeggia i 200 anni del marchio e riapre i locali di via Montenapoleone

Agronews

La pasticceria Cova festeggia i 200 anni del marchio e riapre i locali di via Montenapoleone

I lavori, durati circa tre mesi, sono stati seguiti da unteam di architetti nel segno della continuità e della salvaguardia dello stile e dei codici architettonici originali

Roma- Si festeggiano oggi a Milano, 7 aprile, i 200 anni di storia del marchio Cova. La pasticceria, per l’occasione riapre, dopo un lavoro di ristrutturazione, i locali di via Montenapoleone.  I lavori, durati circa tre mesi, sono stati seguiti- si legge in una nota- da Cova e dal suo team di architetti nel segno della continuità e della salvaguardia dello stile e dei codici architettonici originali. Il restyling, oltre ad aver razionalizzato gli spazi, ha previsto un ampliamento di circa 30 mq lato via Sant’Andrea e l’utilizzo esclusivo di una parte dell’ampia e prestigiosa corte interna disegnata alla fine del XVII secolo dal celebre architetto neoclassico Giuseppe Piermarini, lo stesso che progettò il Teatro alla Scala di Milano. L’origine dell’attività risalgono al 1817 ed era collocata all'angolo tra via Verdi e Piazza della Scala. Ora è in via Montenapoleone 8.

Il rifacimento dei locali ha posto inoltre particolare attenzione agli elementi decorativi caratteristici, come lo storico pavimento in mosaico all’ingresso, il parquet ripreso dall’originale Cova, gli specchi dorati, i divanetti in velluto e i lampadari originali incristallo in un ambiente in cui l’illuminazione giocherà un ruolo fondamentale. Le cucine, inoltre, sono state completamente rinnovate in linea con gli ultimi standard tecnologici, così da creare un incontro tra tradizione e innovazione. All’interno di Cova non mancherà inoltre lo storico e originale bancone in mogano lucido decorato da un ripiano in marmo italiano.

“I 200 anni di storia del marchio rappresentano un punto di svolta - commenta Paola Faccioli, Ceo di Cova - La riapertura di via Montenapoleoneha un significato simbolico: mantenere i codici storici del marchio proiettandoli nel futuro e nel mercato globale. Siamo orgogliosi - aggiunge- di poter celebrare questo anniversario con un progetto di restauro, ponte tra tradizione e innovazione, per continuare ad offrire ai clienti i nostri prodotti eccezionali ed ora anche la possibilità di accedere agli spazi arredati della corte che siamo certi diverrà un nuovo punto di ritrovo del Quadrilatero di Milano”.

in data:07/04/2017

Cerca

Multimedia

  • video

    A Pasqua arriva la colomba al Parmigiano Reggiano di Claudio Gatti

  • foto

    Davide Del Duca di Osteria Fernanda: Amatriciana, guanciale croccante

  • video

    ‘Chef Ma Non Troppo’, Fede&Tinto raccontano “L’Italia in Cucina”