Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Agronews » Made in Italy: all'estero tarocchi due piatti su tre

Agronews

Made in Italy: all'estero tarocchi due piatti su tre

Ad essere portate in tavola- denuncia Coldiretti- sono le più bizzarre versioni delle ricette tradizionali. Tra le specialità più “tradite” la tipica caprese

Roma-  Nei ristoranti italiani all’estero sono serviti ingredienti made in Italy taroccati in quasi due piatti su tre. A denunciarlo è Coldiretti in occasione della Settimana della cucina italiana nel mondo 2019, in programma dal 18 al 24 novembre. Ad essere portate in tavola sono le più bizzarre versioni delle ricette tradizionali, come l’abitudine belga di usare la panna al posto del pecorino nella carbonara, quella tedesca di impiegare l’olio di semi nella cotoletta alla milanese, quella olandese di non usare il mascarpone nel tiramisù, fino agli inglesi che vanno pazzi per gli spaghetti alla bolognese che sono del tutto sconosciuti nella città emiliana mentre gli americani utilizzano il parmesan al posto di Parmigiano Reggiano e Grana Padano.

Ma tra le specialità più “tradite” ci sono anche – continua la Coldiretti – la tipica caprese servita con formaggio industriale al posto della mozzarella di bufala o del fiordilatte, mentre non mancano i casi di pasta al pesto proposta con mandorle, noci o pistacchi al posto dei pinoli. Per non parlare poi della pizza che viene offerta nelle versioni più inimmaginabili, da quella hawaiana con l’ananas a quella di pollo.

Le esportazioni agroalimentari made in Italy  nel 2019 hanno raggiunto il valore di 28,6 miliardi di euro con un aumento del 4%.

 

GLI SFREGI AL MADE IN ITALY NEL PIATTO

 

SPAGHETTI ALLA BOLOGNESE

Spaghetti conditi con sugo di pomodoro e polpettine che non esistono nella realtà gastronomica emiliana

 

COSTOLETTA ALLA MILANESE

Carne di pollo o maiale fritta nell’olio di semi al posto della carne di vitello cotta nel burro

 

PASTA ALLA CARBONARA

Prosciutto cotto al posto del guanciale e formaggio grattugiato al posto del pecorino romano. Spesso viene utilizzata la panna

 

PASTA AL PESTO

Mandorle, noci o pistacchi al posto dei pinoli e formaggio comune al posto del parmigiano reggiano e pecorino

 

CAPRESE

Formaggio industriale al posto della mozzarella di bufala o del fiordilatte

 

PASTA ALLA NORMA

Formaggio grattugiato al posto della ricotta salata

 

TIRAMISU’

Panna al posto del mascarpone

in data:17/11/2019

Cerca

Multimedia

  • video

    Grimbergen, i monaci tornano a produrre birra dopo 220 anni

  • foto

    Bistrot 4.5, il valore aggiunto è l'ingrediente speciale

  • video

    ‘Diamoci un taglio, beviamoli in purezza’, due giorni di full immersion