Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Agronews » Mercato Centrale si affaccia sul mercato internazionale. Apre in Australia entro la fine dell’anno

Agronews

Mercato Centrale si affaccia sul mercato internazionale. Apre in Australia entro la fine dell’anno

Il progetto nasce grazie ad una partnership commerciale con l’imprenditore australiano Eddie Muto, già proprietario del Gruppo Barman&Larder e noto in Australia per aver lanciato diversi format dell’ospitalità e della ristorazione

Roma- Mercato Centrale, il progetto italiano firmato Umberto Montano, imprenditore della ristorazione, in collaborazione con il gruppo Human Company della famiglia Cardini-Vannucchi, leader in Italia nel settore del turismo all’aria aperta, si affaccia sul mercato internazionale. Con l’apertura di Milano lo scorso 2 settembre si è compiuto il primo piano industriale di Mercato Centrale. Dopo il blocco dovuto alla pandemia la società torna a programmare il suo sviluppo individuando quale primo sbocco internazionale la città di Melbourne, capoluogo dello stato federato di Victoria nel sud est dell’Australia.

Il progetto nasce grazie ad una partnership commerciale con l’imprenditore australiano Eddie Muto, già proprietario del Gruppo Barman&Larder e noto in Australia per aver lanciato diversi format dell’ospitalità e della ristorazione. Nonostante la lunga durata della pandemia che ne ha condizionato i tempi, l’accordo si è concluso con il migliore degli esiti sottoscrivendo una intesa che disegna per Mercato Centrale Australia pty ltd, un piano di sviluppo in tutto il Paese con possibili opzioni anche in Nuova Zelanda e Singapore.

Il progetto pensato per Melbourne sorgerà all’interno dello storico McPherson’s Building degli architetti S.P. Calder, Reid and Pearson (1935 ca.), esempio dello stile moderno e lineare di Melbourne che ha contribuito all’introduzione di un’espressione architettonica completamente nuova in città. Questo stile è stato derivato dall'architettura europea degli anni '20 e '30, in particolare la scuola Bauhaus, e ha enfatizzato le linee pulite, il funzionalismo e un netto distacco dallo stile architettonico precedente. Molto suggestiva è la facciata con le sue aree espositive ad alta visibilità.

Situato al 546 di Collins Street, nel cuore del Central Business Dristrict (CBD) di Melbourne e a pochi passi dalla stazione di Southern Cross, hub ferroviario principale della città, il Mercato Centrale Melbourne occuperà il McPherson’s building quasi per intero, per una superficie totale di oltre 3000mq, e ospiterà più di 20 botteghe del gusto distribuite su tre piani. L’inaugurazione è prevista entro la fine del 2022, mentre sono in corso la progettazione architettonica a cura di Alberto Torsello (già direttore artistico del progetto di Milano) e, in via di affinamento, la squadra degli artigiani.

 

in data:16/05/2022

Cerca

Multimedia

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 4 luglio

  • foto

    Untitled 53, il cuore oltre l'ostacolo- Patas bravas Rivisitata

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 27 giugno