Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Agronews » Michelin, Uliassi entra nell'olimpo dei Tre Stelle

Agronews

Michelin, Uliassi entra nell'olimpo dei Tre Stelle

In Italia ci sono 367 ristoranti stellati: 10 con tre stelle, 39 con due stelle, 318 hanno una stella

Roma- Passano da nove a dieci le Tre Stelle Michelin in Italia. La new entry è lo chef Mauro Uliassi (Uliassi Ristorante- Cucina di Mare, Senigallia-Ancona).   Il nuovo ingresso nell’olimpo dei cuochi stellati è stato annunciato oggi a Parma con la presentazione della “Rossa” guida Michelin, edizione 2019. Tutti confermati i Tre Stelle dell'edizione 2018. L'Italia si conferma Paese più premiato dopo la Francia. In Italia ci sono 367 ristoranti stellati: 10 con tre stelle, 39 con due stelle, 318 hanno una stella.

Ecco invece le altre 9 Tre Stelle: Massimiliano Alajmo, Le Calandre a Rubano (Padova), Massimo Bottura, Osteria Francescana a Modena, Chicco Cerea a Brusaporto (Bergamo), Enrico Crippa, piazza Duomo a Alba (Cuneo), Annie Feolde e Riccardo Monco, Enoteca Pinchiorri a Firenze, Norbert Niederkofler, St.Hubertus a San Cassiano (Bolzano),
Niko Romito, Reale a Castel di Sangro (L'Aquila), Nadia e Giovanni Santini, Dal Pescatore, a Canneto sull'Oglio (Mantova),
Heinz Beck, La Pergola, a Roma.

La Lombardia si conferma, a livello regionale,  in cima alla classifica della Guida con 60 esercizi (2 a tre stelle, 6 a due stelle e 52 una stella). In regione pero' sono solo due le novita', Sedicesimo secolo a Orzinuovi (Brescia) e Materia a Cernobbio, sul lago di Como. Non entra Cracco in Galleria, che conferma invece la stella per il ristorante Cracco, perde la stella Armani. Nella classifica regionale seguono il Piemonte con 45 ristoranti e 5 novita'. Tra queste sale il noto chef Cannavacciuolo, con una stella per il Bistrot di Torino e una per il Cafe & Bistrot di Novara, oltre al due stelle confermato per Villa Crespi a Orta San Giulio. Segue la Campania con 43 ristoranti, il Veneto con 39, la Toscana con 36. Tra le singole province e' Napoli con 24 ristoranti a strappare il primato a Roma (23), Bolzano riconquista il terzo posto con 21, seguono Milano con 18 e Cuneo a quota 17. Tra le trenta novita' stellate significativo il dato relativo ai giovani chef: 15 ristoranti sono guidati da talenti con 35 anni o meno, di questi 10 hanno meno di 30 anni.

Infine c'e' il ritorno della stella in basilicata, a Matera, al ristorante Vitantonio Lombardo, e una nuova stella in Calabria al Quafiz di Nino Rossi a Santa Cristina d'Aspromonte (Rc). nelle isole torna Heinz Beck a Taormina, in Sardegna Italo Bassi riconquista una stella a Porto Cervo.

 

in data:16/11/2018

Cerca

Multimedia

  • video

    Il Maestro Pupi Avati evoca la sacralità della tavola e ricorda la centralità del cibo

  • foto

    Davide Del Duca di Osteria Fernanda: Amatriciana, guanciale croccante

  • video

    Spreco alimentare, il consorzio Zampone e Cotechino Modena Igp invita al riuso creativo