Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Food Mania » Nella sfida all’ultimo calice, Milano batte Roma. In Italia acquistati 850.000 litri di vino nel 2019

Food Mania

Nella sfida all’ultimo calice, Milano batte Roma. In Italia acquistati 850.000 litri di vino nel 2019

Nella scelta del vino gli italiani non hanno dubbi: le bollicine sono una certezza. Nella top 5 degli abitanti del Belpaese, infatti, i primi posti per indice di gradimento sono occupati da 4 vini di questa categoria

Roma- Nell’ultimo anno, nel nostro Paese, sono stati acquistati ben 850.000 litri di vino, con un aumento di circa il 25% rispetto allo scorso anno e un peso sull’intera categoria di bevande pari al 17%, due punti percentuali in più rispetto al 2018. E’ quanto emerge  da un ‘indagine del marketplace Supermercato24 Nella scelta del vino gli italiani non hanno dubbi: le bollicine sono una certezza. Nella top 5 degli abitanti del Bel Paese, infatti, i primi posti per indice di gradimento sono occupati da 4 vini di questa categoria. Tra i bianchi troneggia il Pinot Chandonnay, seguito dal vino da tavola e dal Vermentino sardo, mentre tra i rossi stravince il Chianti, seguito dallo Shiraz laziale e dal Barbera d’Alba.

Cambia l’origine dei vini nel carrello degli italiani rispetto al 2018: la classifica di quest’anno vede primi i vini di provenienza veneta, stabili al secondo posto quelli della Franciacorta, mentre i toscani scendono in terza posizione, seguiti subito dopo da quelli laziali.

Il capoluogo lombardo conquista il gradino più alto del podio affermandosi come la città italiana dove si è acquistato più vino nel 2019 (2,5% della spesa totale annuale), seguono Roma (2%) e Torino (1,8%). Inoltre, i dati di Supermercato24 rivelano che in altre province italiane a minore densità di popolazione, l’incidenza dell’acquisto di vino è stata maggiore rispetto alla spesa totale: tra queste Vicenza in testa (3,22%), seguita da Varese (3,18%) e Como (2,7%).

Sebbene si riscontri una certa stagionalità nell’acquisto e consumo di vino, con picchi soprattutto nei periodi più prossimi alle festività, quest’anno, secondo i dati raccolti da Supermercato24, in Italia l’aumento più rilevante nelle vendite di questa bevanda fino a questo punto dell’anno, è stato registrato nei mesi di aprile, maggio e settembre.

in data:24/11/2019

Cerca

Multimedia

  • video

    Grimbergen, i monaci tornano a produrre birra dopo 220 anni

  • foto

    Bistrot 4.5, il valore aggiunto è l'ingrediente speciale

  • video

    ‘Diamoci un taglio, beviamoli in purezza’, due giorni di full immersion