Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Food Mania » Pecorino blu, birra verde smeraldo e super pasta: a Taste 2019 arriva l’alga spirulina

Food Mania

Pecorino blu, birra verde smeraldo e super pasta: a Taste 2019 arriva l’alga spirulina

Definita dalla FAO il cibo del futuro, ha un apporto proteico 3 volte superiore alla carne di manzo, oltre a vitamine, sali minerali e antiossidanti. In Maremma un impianto hi-tech immerso nella natura

Roma- Pecorino dalle sfumature blu, birra dai toni smeraldo, spaghetti verdi e cioccolato color salvia: alla prossima edizione di Taste (Stazione Leopolda, stand E24, 9-11 marzo 2019) il superfood incontra la tradizione, con la presentazione in anteprima dei prodotti alimentari arricchiti dall’alga spirulina made in Tuscany dell’azienda Severino Becagli. Definita dalla Fao l’alimento del futuro, la spirulina è una microalga dal caratteristico colore blu-verde, antica quanto il mondo (è uno dei più antichi abitanti del pianeta), ha tre volte l’apporto proteico della carne di manzo e una elevata concentrazione di nutrienti e antiossidanti, tra cui vitamine, omega 6, omega 3, minerali. Appena 6 grammi di Spirulina contengono lo stesso quantitativo di vitamina A di 20 mele, la stessa B2 di 300 acini d’uva, il ferro di 200gr di spinaci e il beta carotene di 135gr di carote fresche.

L’alta digeribilità e la rapida assimilazione ne hanno fatto un alimento fondamentale per molte popolazioni in Africa, Medio Oriente e America fin dall’antichità. In Occidente ad aprire la strada all’alga blu-verde è stata l’industria degli integratori. Grazie alla sua versatilità – fresca, secca, in grani - la spirulina è oggi uno degli ingredienti più ricercati in cucina, a partire dalla rinnovata attenzione degli chef stellati. L’impianto di coltivazione dell’alga spirulina made in Tuscany si trova in Maremma, in una storica tenuta, tramandata di generazione in generazione: qui, nel cuore della Tenuta San Lorenzo, la famiglia Becagli ha deciso di mettere il know how di un secolo di attività agricola al servizio di una produzione innovativa. Accanto a un casolare risalente ai primi del ‘900, immerso in 450 ettari di campagna in provincia di Grosseto, è sorto un impianto ad alta tecnologia, costantemente monitorato e orgogliosamente ecocompatibile.

La spirulina cresce in vasche aperte – “raceway ponds” – appositamente progettate, all’interno di serre automatizzate che consentono la perfetta regolazione di temperatura, areazione ed esposizione alla luce del sole, eliminando ogni rischio di contaminazione del prodotto. La raccolta avviene attraverso un complesso sistema di macchinari sviluppati appositamente per non compromettere la microalga e consentirne il trasferimento all’interno dell’edificio annesso, dove avviene la lavorazione in ambienti sterili. Qualità, innovazione e rispetto per l’ambiente guidano l’azienda nella ricerca quotidiana di un prodotto che rispetta tutti i più alti standard ed è certificato biologico e kosher: può essere consumato davvero da chiunque, senza alcuna controindicazione. Il metodo utilizzato dalla Severino Becagli permette inoltre di ottenere un’alga caratterizzata da una più elevata concentrazione di nutrienti, grazie a un processo di coltivazione e lavorazione esclusivo.

La spirulina fresca, che presenta più elementi nutrizionali, ha la consistenza di un paté di colore verde intenso e un sapore molto delicato. L’alga viva viene espressamente raccolta su richiesta, confezionata in pacco sigillato e spedita immediatamente a destinazione in un imballo che garantisce una temperatura costante. Nella versione essiccata si presenta di colore verde scuro con riflessi blu e ha un sapore più deciso: può essere consumata in aggiunta a insalate, yogurt, come condimento su carne o pesce, ma anche aggiunta alla salsa di pomodoro o mescolata con acqua e olio per ottenere un condimento sano ed energetico. E’ un alimento talmente duttile che può essere utilizzato in molti modi diversi in cucina.

in data:20/02/2019

Cerca

Multimedia

  • video

    Grimbergen, i monaci tornano a produrre birra dopo 220 anni

  • foto

    Bistrot 4.5, il valore aggiunto è l'ingrediente speciale

  • video

    ‘Diamoci un taglio, beviamoli in purezza’, due giorni di full immersion