Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Filiera Corta » Più di sette milioni di italiani festeggeranno il Natale al ristorante

Filiera Corta

Più di sette milioni di italiani festeggeranno il Natale al ristorante

Secondo l'indagine "Feste di Natale 2015 a tavola" della Fipe le presenze fuoricasa per pranzi e cenoni delle festività 2015 crescono del 2,8% rispetto allo scorso anno pari al 12 per cento della popolazione

Roma- Sarà un Natale più sereno per i ristoratori. Secondo stime della Federazione italiana pubblici esercizi (Fipe) le presenze fuoricasa per pranzi e cenoni delle festività 2015 crescono del 2,8% rispetto allo scorso anno pari al 12 per cento della popolazione (7,3 milioni di italiani). Il dato emerge dall'indagine "Feste di Natale 2015 a tavola" realizzata in collaborazione con Format Research, su un campione statisticamente rappresentativo della popolazione italiana. Entrando nel dettaglio, il 10% della popolazione pranzerà a Natale in un ristorante dello Stivale, mentre il 2% lo consumerà all'estero, per una spesa media pro capite di poco più di 50 euro. Oltre otto italiani su dieci (l'84,5%), in leggera flessione rispetto allo scorso anno, resteranno a casa, dato che vale in particolare per le famiglie, gli over 55 e i residenti nelle regioni del Centro Italia.

Passando invece al cenone della Vigilia, le previsioni evidenziano una serata più "casalinga" per l'86,5% della popolazione (52 milioni di italiani), in percentuale maggiore gli over 55, le famiglie e le persone residenti nel Centro Italia. Nel complesso 4,7 milioni di italiani, ossia il 7,7% della popolazione, passeranno la Vigilia al ristorante, soprattutto i giovani e giovanissimi e i residenti nelle regioni del Sud. Poco più di un milione (1,9%) chi consumerà la cena della Vigilia in un ristorante all'estero, percentuale che cresce significativamente salendo lungo lo Stivale, in particolare tra i residenti nelle regioni del Nord Est (3,8%) e del Nord Ovest (4,1%).

"Le previsioni per le festività natalizie nel fuoricasa sono un ulteriore segnale di buon auspicio per il settore e confermano i positivi risultati del Rapporto Ristorazione che la nostra Federazione ha recentemente presentato - commenta il presidente della Fipe Lino Enrico Stoppani -. Quello del fuoricasa- aggiunge-  è un mercato che vale 76 miliardi di euro e pone il nostro Paese al terzo posto in Europa per consumi e presenze. Un patrimonio da valorizzare e promuovere anche durante le occasioni di festa, e la spesa prevista di 308 milioni di euro per il solo pranzo di Natale è una stima incoraggiante per il settore e per l'intera economia italiana. Una spinta ulteriore verso un futuro improntato all'ottimismo, che segna il superamento delle incertezze registrate a novembre a seguito dei fatti di Parigi".

Ti potrebbe anche interessare

I consumi alimentari sorridono con le festività natalizie

in data:14/12/2015

Cerca

Multimedia

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 4 luglio

  • foto

    Cristina Cattaneo e Daniela Gazzini, sesto centro profesionale. Aprono Le Serre - Botanical Garden Restaurant

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 27 giugno