Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Food Mania » Pizza, pasta, carne e fritture: ecco i cibi a cui gli italiani non rinunciano prima di un viaggio nello spazio

Food Mania

Pizza, pasta, carne e fritture: ecco i cibi a cui gli italiani non rinunciano prima di un viaggio nello spazio

E' quanto emerge da uno studio di TheFork e BVA Doxa in occasione della World Space Week, Settimana mondiale dello spazio

Roma-  Gli italiani, prima di intraprendere un lungo viaggio per Marte, sceglierebbero, per il loro ultimo pranzo sulla terra, principalmente pizza (53%), pasta (41%), carne (30%) e fritture (30%). E’ quanto emerge da uno studio sul cibo a cui gli italiani non potrebbero rinunciare neppure di fronte a un viaggio nello spazio realizzata da TheFork, app per la prenotazione di ristoranti nel mondo,  con BVA Doxa, società di ricerche di mercato internazionale. L'indagine è stata condotta in occasione della World Space Week, Settimana mondiale dello spazio

Dallo studio emerge in particolare al nord prevale la pizza, per gli abitanti del Centro la pasta è nettamente la prima scelta, mentre un meridionale su quattro ordinerebbe i frutti di mare . Per gli uomini, pasta e pizza sono a pari merito la prima scelta, mentre per le donne primeggia la pizza. Infine, per i Millennials il sushi è preferito al pesce cucinato in modo «tradizionale».

in data:09/10/2019

Cerca

Multimedia

  • video

    Grimbergen, i monaci tornano a produrre birra dopo 220 anni

  • foto

    Bistrot 4.5, il valore aggiunto è l'ingrediente speciale

  • video

    ‘Diamoci un taglio, beviamoli in purezza’, due giorni di full immersion