Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Agronews » Roma: al via corso sul food cost

Agronews

Roma: al via corso sul food cost

Al via il primo corso professionalizzante targato Scocca, in collaborazione con Mumac Academy e Cimbali. La lezione, di otto ore totali e in programma il 13 novembre a Roma, verterà sull’amministrazione dei costi e sulla gestione delle spese all’interno di aziende di ristorazione, caffetterie e pasticcerie.

Durante il corso, organizzato in moduli e con supporti teorici e pratici per un apprendimento più rapido da parte dei corsisti, si affronteranno temi come; la differenza tra food e full cost; la quantificazione economica dello scarto di cibi e bevande; il beverage cost; i migliori metodi di cottura volti alla conservazione degli alimenti; le costruzioni delle distinte base; costruzione di fogli di calcolo complessi; il pricing strategico; la gestione dei flussi operativi; la spiegazione della gestione dei software maggiormente utilizzati nella ristorazione. 

L’obiettivo è quello di illustrare e rendere quindi semplici alcuni concetti fondamentali da conoscere prima di intraprendere qualsiasi investimento nel settore dell’ospitalità. I moduli didattici saranno supportati da slide multimediali, schede di lavoro ed esercizi pratici per valutare al meglio la comprensione dei concetti specifici illustrati. Il costo del corso è di 190€, con agevolazione di 50€ per chi si prenota alla mail formazione@progettoscocca.it entro il 5 novembre. Il corso ha un massimo di 10 partecipanti. 

in data:04/11/2019

Cerca

Multimedia

  • video

    Grimbergen, i monaci tornano a produrre birra dopo 220 anni

  • foto

    Bistrot 4.5, il valore aggiunto è l'ingrediente speciale

  • video

    ‘Diamoci un taglio, beviamoli in purezza’, due giorni di full immersion