Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Agronews » Simone Loguercio vince il premio dell'Associazione Italiana Sommelier

Agronews

Simone Loguercio vince il premio dell'Associazione Italiana Sommelier

È Simone Loguercio il vincitore dell’edizione 2018 del concorso “Miglior Sommelier d’Italia Premio Trentodoc”, la cui finale si è svolta ieri, sabato 3 ottobre, a Merano (Bolzano). Con in tasca già il titolo di Migliore Sommelier della Toscana 2018, Simone Loguercio, sommelier del ristorante Konnubio a Firenze e sommelier della Delegazione di Firenze dell'Associazione Italiana Sommelier, si è conteso la finale con altri tre sommelier toscani: il pistoiese Valentino Tesi, secondo posto, il livornese Massimo Tortora, terzo posto ed il lucchese Simone Vergamini, terzo posto ex aequo.

Loguercio, che da quasi un anno è il sommelier del ristorante e spazio eventi in via dei Conti a Firenze, a casa di premi ne aveva già portati molti: migliore sommelier della Toscana nel 2018, nel 2018 Migliore Sommelier del Sagrantino, nel 2017 secondo Migliore Sommelier della Toscana e sempre nel 2017 Migliore Sommelier del Lambrusco e Migliore Sommelier dell'Albana, oggi è ritenuto il sommelier migliore di tutta Italia. Simone, campano di origini ed a Firenze dal 2000, conta su di una lunga esperienza in diversi bar di tendenza della città ed in ristoranti di alto livello, che hanno accresciuto le sue conoscenze e la sua sete di nuovo. La passione nei confronti del vino si è accesa in lui soltanto qualche anno fa ma le soddisfazioni, visti i traguardi già raggiunti, sono già tante e più che promettenti.


Da dicembre 2017 Simone Loguercio lavora al ristorante Konnubio, dove gestisce la cantina e consiglia le etichette che accompagnano le creazioni della nota chef Beatrice Segoni, caposaldo della ristorazione toscana e non solo.

in data:05/11/2018

Cerca

Multimedia

  • video

    Il Maestro Pupi Avati evoca la sacralità della tavola e ricorda la centralità del cibo

  • foto

    Davide Del Duca di Osteria Fernanda: Amatriciana, guanciale croccante

  • video

    Spreco alimentare, il consorzio Zampone e Cotechino Modena Igp invita al riuso creativo