Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Filiera Corta » Un "I love you" in crescita per brioches e prodotti da ricorrenza

Filiera Corta

Un "I love you" in crescita per brioches e prodotti da ricorrenza

Sono sempre di più i consumatori che scelgono prodotti artigianali di pasticceria che crescono di un 2% secondo analisi dell'associazione italiana dei semilavorati di Assitol

Roma- Un "I love you" in crescita  per pane e prodotti artigianali in barba ai prodotti industriali. Sono infatti sempre di più i consumatori finali che al momento dell’acquisto prediligono i primi ai secondi.  Per brioches e prodotti da ricorrenza si parla di una crescita per entrambi dell’8 per cento in linea con l’andamento di tutta la pasticceria artigianale previsto dalla stima del 2015 che pronosticava un crescita del 2 per cento. A segnalare il buon momento è Aibi, l'associazione italiana aderente ad Assitol che rappresenta le aziende dei semilavorati di pane, pasticceria e gelateria mediante un’indagine sul comparto effettuata da Databank e resa pubblica in occasione del Sigep, il Salone internazionale della gelateria, pasticceria e panificazione.

Lo studio rileva che a trainare il buon andamento delle vendite, sono soprattutto i dolci per tutti i giorni, scelti perché si consumano facilmente nei momenti più disparati della giornata, mentre pasticcini e la biscotteria classica vivono una leggera flessione. Allo stesso tempo restano molto apprezzate le torte “American style” e le crostate. Il motivo del felice momento- si spiega in una nota-  è dovuto alla scelta degli operatori di favorire la qualità della produzione e le modalità dell'offerta, che oggi vedono la progressiva espansione sul mercato dei bakery caffè, vale a dire panifici-caffetterie, in grado di rispondere alle esigenze alimentari della clientela a seconda dell'orario, soprattutto in ambito urbano. I bar-pasticceria, i cosiddetti “esercizi misti”, sono poi l’altra modalità vincente per la vendita e doveb un terzo dei consumatori compra biscotti, il 23,8% acquista dolci per tutti i giorni, il 20% preferisce le brioches.

Stando infine agli ultimi dati Aibi-Databank, le vendite nella Gdo hanno superato le 27mila tonnellate, registrando un aumento dello 0,7%. Oggi l’80% degli ipermercati ha un laboratorio dedicato alla pasticceria, mentre il 60% dei “super” si concentra sulla pasticceria pronta e, per il restante 40%, sulle brioches.

in data:25/01/2016

Cerca

Multimedia

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 4 luglio

  • foto

    Cristina Cattaneo e Daniela Gazzini, sesto centro profesionale. Aprono Le Serre - Botanical Garden Restaurant

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 27 giugno