Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Agronews » Va ai ristoranti un 1/4 della spesa dei turisti stranieri in vacanza in Italia

Agronews

Va ai ristoranti un 1/4 della spesa dei turisti stranieri in vacanza in Italia

Emerge da una analisi della Coldiretti sulla base dell'indagine della Banca d'Italia sul turismo internazionale

Roma- Quasi 1/4 della spesa dei turisti stranieri in vacanza in Italia (22%) è destinata a pagare il conto dei ristoranti per un totale di ben 9,23 miliardi di euro nel 2018, in crescita del 7% rispetto all’anno precedente. E’ quanto emerge da una analisi della Coldiretti sulla base dell'indagine della Banca d'Italia sul turismo internazionale che evidenzia un tasso sostenuto nella crescita della spesa dei viaggiatori stranieri in Italia che raggiunge i 41,7 miliardi.

In realtà – sottolinea la Coldiretti - la spesa alimentare in vacanza non riguarda solo i ristoranti ma si estende ad altre occasioni in un Paese come l’Italia che offre la possibilità di consumare pasti in pizzerie, tavole calde, bar, agriturismi ma anche cibo di strada o specialità enogastronomiche in mercati, feste e sagre di Paese. Senza dimenticare – continua la Coldiretti - che il souvenir enogastronomico da riportare a casa dopo le vacanze è diventato il piu’ apprezzato dagli ospiti stranieri, dalla mozzarella di bufala in Campania al formaggio Asiago in Veneto, dal pecorino della Sardegna al prosciutto San Daniele nelle montagne del Friuli, dal vino Barolo del Piemonte alla Fontina in Valle d’Aosta, dal limoncello campano al Caciocavallo del Molise.

in data:18/06/2019

Cerca

Multimedia

  • video

    Grimbergen, i monaci tornano a produrre birra dopo 220 anni

  • foto

    Bistrot 4.5, il valore aggiunto è l'ingrediente speciale

  • video

    ‘Diamoci un taglio, beviamoli in purezza’, due giorni di full immersion