Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Agronews » Alimentare: in futuro cibi stampati in 3D con amido e manioca

Agronews

Alimentare: in futuro cibi stampati in 3D con amido e manioca

Produrre cibo tramite una stampante 3d offrendo potenzialmente prodotti che soddisfano le preferenze dei consumatori in termini di gusto, consistenza, costo, praticita' e nutrizione, personalizzando forme, sapori e colori. Questo l'obiettivo, descritto in un articolo pubblicato sulla rivista Food Research International, di un team di esperti del Luiz de Queiroz College of Agriculture (Esalq-Usp) dell'Universita' di San Paolo in Brasile e del Nantes Atlantic College of Veterinary Medicine, Food Science and Engineering (Oniris) e l'Istituto nazionale di ricerca sull'agricoltura, l'alimentazione e l'ambiente (Inrae), che hanno sviluppato un metodo innovativo per la stampa 3D in grado di produrre cibi attraenti e salutari per i bambini e gli anziani, a base di gel di amido di frumento e manioca.

"Stiamo realizzando idrogel a base di amido modificato da utilizzare come materiale per la stampa 3D di alimenti - sostiene Pedro Esteves Duarte Augusto, docente presso l'Esalq-Usp - negli ultimi anni abbiamo sviluppato diverse tecnologie per modificare l'amido e ottenere gel con caratteristiche ideali da utilizzare come base per produrre cibo mediante la stampa 3D".

in data:07/12/2020

Cerca

Multimedia

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 4 luglio

  • foto

    Cristina Cattaneo e Daniela Gazzini, sesto centro profesionale. Aprono Le Serre - Botanical Garden Restaurant

  • video

    Tg Agricoltura. Edizione 27 giugno