Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » Food Mania » Cibo-mania: il mito dello chef fa aumentare l'acquisto di pentole e degli utensili per cucinare

Food Mania

Cibo-mania: il mito dello chef fa aumentare l'acquisto di pentole e degli utensili per cucinare

A rivelarlo è l’edizione 2018 dell’Osservatorio Non Food di Gs1 Italy, che ha rilevato e analizzato l’andamento di 13 comparti del settore dei beni non alimentari

Roma- Si rivoluziona il budget domestico destinato agli acquisti dei beni non alimentari grazie all’aumentare della passione degli italiani per il cibo: cresce, infatti, la spesa per comprare nuovi utensili per cucinare ed elettrodomestici innovativi che facilitano la vita ai fornelli. A rivelarlo è l’edizione 2018 dell’Osservatorio Non Food di Gs1 Italy, che ha rilevato e analizzato l’andamento di 13 comparti del settore dei beni non alimentari. Se gli oggetti per la tavola e gli articoli di servizio evidenziano ancora dinamiche poco vivaci, il settore degli strumenti cookware e bakeware (come pentole e stoviglie) continua a vivere- si spiega in una nota-  una fase di grande popolarità. Un risultato- aggiungono i ricercatori-  che si deve alla diffusione di programmi televisivi dedicati al cibo e la crescita dei consumi alimentari fuoricasa che hanno portato il comparto dei casalinghi a sviluppare nuove idee per riuscire a rispondere alle mutate richieste dei consumatori e per alimentare la riscoperta della passione per la cucina da parte degli italiani.

Altro comparto che poi ha risentito della “food mania” è quello degli elettrodomestici, dove il “bianco” vince decisamente sul “bruno”: i due comparti hanno chiuso il 2017 con un trend a valore rispettivamente del +2,7% e del -7,1% rispetto all’anno precedente. L’andamento positivo registrato degli elettrodomestici bianchi l’anno scorso conferma un trend di crescita che dura dal 2013: negli ultimi cinque anni, secondo l’Osservatorio Non Food di Gs1 Italy, il giro d’affari di questo settore è aumentato del 13,9%. Tra i prodotti con le migliori performance del 2017 l’Osservatorio Non Food di Gs1 Italy evidenzia quelli destinati alla preparazione e alla conservazione del cibo, come i freezer combinati con tecnologia No Frost (a incasso ma soprattutto a libera installazione), i piani cottura a induzione e i forni di ultima generazione (multifunzione e autopulenti).

Invece, nel mondo dei piccoli elettrodomestici, sono quelli per la preparazione delle bevande calde (e in particolare delle macchine espresso che coniugano funzionalità e design) a registrare il trend più brillante, in un comparto che ha chiuso il 2017 con un +3,6% di vendite e che registra nel quinquennio 2013-2017 un trend estremamente positivo (+20,2%), secondo solo a quello della telefonia.

in data:18/11/2018

Cerca

Multimedia

  • video

    Il Maestro Pupi Avati evoca la sacralità della tavola e ricorda la centralità del cibo

  • foto

    Davide Del Duca di Osteria Fernanda: Amatriciana, guanciale croccante

  • video

    Spreco alimentare, il consorzio Zampone e Cotechino Modena Igp invita al riuso creativo