Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza dei cookie. In particolare il sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti che consentono a queste ultime di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Per maggiori informazioni consulta l’informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy. L'utente è consapevole che, proseguendo nella navigazione del sito web, accetta l'utilizzo dei cookie.

Home » L'indirizzo » Forno Assoluto: la certezza della mano esperta. Pane e Pizza da primo della classe

L'indirizzo

Forno Assoluto: la certezza della mano esperta. Pane e Pizza da primo della classe

Nel quartiere Testaccio di Roma arriva l'esperienza di Maurizio Valentini e la capacità di Raffaele Pignataro

Roma- Da provare. Assolutamente.  Non solo perché è l’ultima novità romana, ma perché è parente della pizzeria “Magnifica” al quartiere Balduina di Roma. E chi è della città sa bene che la pizza sfornata dal locale di questa borghese zona nord della Capitale è di qualità superiore e certificata da autorevoli guide enogastronomiche.   Detto questo,  chi volesse testare con mano, l’indirizzo del nuovo locale per foodies  è via Galvani 35, zona Testaccio, area storica  della città eterna dove i  ristoranti  modaioli non mancano come la tradizione. Il nome del locale è  “Forno Assoluto Pasta Madre e Birra”,  a guidarlo Maurizio Valentini, appunto proprietario di “Magnifica”. Ecco dunque che i conti inevitabilmente tornano per un forno, collocato tra  Piramide e lungotevere e destinato a non deludere nessuno.

Ma cosa propone “Forno Assoluto”? Semplice. Tutto quello che hanno gli altri, ma di classe superiore grazie a Raffaele Pignataro, una garanzia per gli addetti ai lavori e conosciuto per il suo blog Il Crudo e il Cotto e i suoi corsi di panificazione e sulla pizza. Insomma dal laboratorio di Forno Assoluto solo sicurezze. Questo è certo.  Per la pizza proposta è infatti stata messo a punto un impasto fatto con la farina tipo 1, integrale, semola di grano duro e 00 e  72h di lievitazione/maturazione. Non manca ovviamente  un ‘offerta di pane, realizzato solo con pasta madre,  un ‘ampia scelta di fritti con gastronomia annessa e dolci da forno. Quanto a beverage la parola d’ordine è artigianale:  birre brandizzate “Assoluto”. Naturalmente.

                                                                                                                            Gianluca Pacella

in data:04/11/2018

Cerca

Multimedia

  • video

    Il Maestro Pupi Avati evoca la sacralità della tavola e ricorda la centralità del cibo

  • foto

    Davide Del Duca di Osteria Fernanda: Amatriciana, guanciale croccante

  • video

    Spreco alimentare, il consorzio Zampone e Cotechino Modena Igp invita al riuso creativo